Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturitÓ

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

UniversitÓ  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Dicesette anni Ó giÓ rivolto il cielo

sonetto, n. 122 del canzoniere di Petrarca

analisi del testo di Alissa Peron

testo

Dicesette anni Ó giÓ rivolto il cielo
poi che 'mprima arsi, et giÓ mai non mi spensi;
ma quando aven ch'al mio stato ripensi,
sento nel mezzo de le fiamme un gielo.

Vero Ŕ 'l proverbio, ch'altri cangia il pelo
anzi che 'l vezzo, et per lentar i sensi
gli umani affecti non son meno intensi:
ci˛ ne fa l'ombra ria del grave velo.

O´me lasso, e quando fia quel giorno
che, mirando il fuggir degli anni miei,
esca del foco, et di sÝ lunghe pene?

Vedr˛ mai il dÝ che pur quant'io vorrei
quel'aria dolce del bel viso adorno
piaccia a quest'occhi, et quanto si convene?

analisi

Componimento 122: tiene dietro a quello eraso, la ballata che si diceva; Ŕ un sonetto d'anniversario. Presenta un rovesciamento delle due rime delle terzine, cde dce, come in Cavalcanti, il sonetto Ŕ per il diciassettesimo anno dell'innamoramento, deve essere del 1344 se Ŕ vero quel che dice il poeta. Il ricordare l'anniversario serve a farci credere che la storia sia reale e concreta, di fatto ne abbiamo moltissimi dubbi; arsi Ŕ verbo tipico dei sonetti d'anniversario. Spensi ripensi: rima ricca, c'Ŕ consonante prima della vocale tonica. Fiamma gelo: ossimoro tipico dell'innamoramento, fiamma d'amore, jelo del rifiuto, Ŕ figura retorica tipica del Canzoniere. Cita un proverbio, brusco cambiamento di tono: cangia il pelo anzi che il vezzo, il lupo perde il pelo ma non il vizio, e lo cita come dato incontrovertibile, vero Ŕ in prima posizione. La prima terzina pone due domande che non hanno risposta, infatti nonostante il passare del tempo il suo amore rimane e non riesce ad uscire dal suo fuoco. Gioco fonico: vero, velo, vedr˛. Aria: riflesso esterno dei sentimenti interni. Quanto si convene: nel rispetto della norma e della misura, guardarla senza immaginare di possederla; anche questa domanda non ha risposta, Petrarca ci fa capire che questa misura Ŕ inapplicabile: se ci˛ potesse avvenire verrebbe meno l'amore, e Petrarca non vuole rinunciarvi.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di MaturitÓ 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy