Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Stiamo, Amor, a veder la gloria nostra

sonetto, n. 192 del canzoniere di Petrarca

analisi del testo di Alissa Peron

testo

Stiamo, Amor, a veder la gloria nostra,
cose sopra natura altere et nove:
vedi ben quanta in lei dolcezza piove,
vedi lume che 'l cielo in terra mostra,

vedi quant'arte dora e 'mperla e 'nostra
l'abito electo, et mai non visto altrove,
che dolcemente i piedi et gli occhi move
per questa di bei colli ombrosa chiostra.

L'erbetta verde e i fior' di color' mille
sparsi sotto quel' elce antiqua et negra
pregan pur che 'l bel pe' li prema o tocchi;

e 'l ciel di vaghe et lucide faville
s'accende intorno, e 'n vista si rallegra
d'esser fatto seren da sí belli occhi.

analisi

Componimento 192: colloquio tra il poeta e Amore suo alter ego al quale il poeta mostra una figura preziosa e importante in movimento che camminando sull'erba delinea un paesaggio dell'anima, una chiostra chiusa e come incantata. Il verbo dominante è vedere, il poeta mostra ciò che accade ad Amore che però è il poeta stesso, gli fa interpretare quello che vede. Cose: apposizione al plurale che anticipa l'enumerazione seguente. Anche qui è presente il Dante lirico (tanto gentile), Petrarca lo recupera costantemente come autore necessario per la sua formazione poetica e umana. L'abito eletto: l'habitus è l'atteggiamento. Chiusa e ombrosa chiostra: valle chiusa e ombrosa, la solita Valchiusa. L'erbetta verde: ipocoristico affettivo, indica partecipazione. Elce: leccio nero e carico d'ombra, memoria virgiliana VI bucolica ilice sub nigra. Pur: continuamente. Come in tutto il Canzoniere la donna ha funzione rasserenante, anche qui è una sorta di miracolo come Beatrice per Dante; ma qui Laura non è una donna miracolo ma provoca miracolo intorno a sé, la donna di Dante assume un valore più profondo anche per l'identificazione con la teologia. La donna di Petrarca ha caratteristiche particolari ma mantiene la propria umanità.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy