Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

L'aspectata vertù, che 'n voi fioriva

sonetto, n. 104 del canzoniere di Petrarca

analisi del testo di Alissa Peron

testo

L'aspectata vertù, che 'n voi fioriva
quando Amor cominciò darvi bataglia,
produce or frutto, che quel fiore aguaglia,
et che mia speme fa venire a riva.

Però mi dice il cor ch'io in carte scriva
cosa, onde 'l vostro nome in pregio saglia,
ché 'n nulla parte sí saldo s'intaglia
per far di marmo una persona viva.

Credete voi che Cesare o Marcello
o Paolo od Affrican fossin cotali
per incude già mai né per martello?

Pandolfo mio, quest'opere son frali
a ll lungo andar, ma 'l nostro studio è quello
che fa per fama gli uomini immortali.

analisi

Compare nel Canzoniere anche il tema dell'amicizia, Petrarca evoca tanti degli amici poeti o politici (il sonetto 104 è dedicato a Pandolfo Malatesta, signore di Rimini e Pesaro che ha anche fama di letterato, pur essendo eminentemente uomo d'azione). Nel 1373 Petrarca inviò a Pandolfo copia del Canzoniere, il sonetto a lui dedicato contiene un tema tipico dell'umanesimo: non c'è altro modo per rendere immortale una persona che scrivere qualcosa al riguardo. Cesare, Paolo, Scipione Africano non sono diventati tali (immortali) per incudine e martello, cioè grazie alle statue di bronzo e di marmo; queste opere a lungo andare sono fragili, soltanto l'impegno che noi profondiamo nella poesia rende gli uomini immortali consacrando la loro fama. Nell'umanesimo le lettere prevalgono sulle arti, le arti come la scultura erano percepite in modo fabbrile; la civiltà umanistica sosteneva la prevalenza della parola e l'unica via eternatrice che riconosceva era la poesia. Il Cinquecento scoprirà grazie a personaggi come Tiziano che si può arrivare allo stesso scopo anche attraverso l'arte figurativa. Gli umanisti erano così richiesti a corte perché avevano lo strumento per rendere eterni i signori. I semi che danno questi frutti sono contenuti in questo componimento che riassume in modo chiaro la fiducia umanistica nella parola.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy