Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Gli angeli protettori non si arrendono mai

articolo su Don Enzo Boschetti

Da pochi giorni si è concluso il processo di beatificazione di don Enzo Boschetti, il fondatore della Comunità Casa del Giovane di Pavia.
Quest’Uomo ci ha lasciato in eredità un patrimonio di valori e insegnamenti senza eguali: “servire il fratello “ è il conio della sua opera, che, per mezzo di altri grandi uomini che con lui hanno condiviso fatiche ed emozioni esaltanti, continua nel tempo ad affiancare chi non ce la fa più.
Un vero e proprio desiderio di resurrezione da parte delle tante persone che hanno avuto la fortuna di accompagnarlo in vita, indelebile l’attualità del suo messaggio, le radici di un servizio su cui poggia l’intero impianto della comunità.
Don Enzo e la sua storia, che è avventura da raccontare, i suoi modi rocamboleschi nella Fede per affrontare le emergenze più disparate, le critiche più feroci, senza mai badare alle conseguenze.
Per chi non l’ha praticato nel suo verbo, diventa difficile non inciampare nella leggenda, nella moltiplicazione degli eventi, ma quest’uomo è stato capace davvero di prevalere sull’errore e l’imperfezione umana, che sbarravano ogni giorno il suo cammino, obbligandolo a chinarsi, a sporcarsi fino ai gomiti nell’oceano di dolore e solitudini al suo intorno.
Un uomo che seppe riconsegnare dignità e coerenza a chi non l’aveva più, e ovunque si guardi, in ambiti diversi, altri uomini debbono a lui la propria rinascita morale e il proprio ruolo nella collettività.
Un grande uomo che non c’è più, ma che viene percepito come un angelo protettore, e nei sentimenti di gratitudine che nascono spontanei, c’è l’esigenza di parlare anche di un altro uomo, di una “espansione” del primo, un grande uomo per autorevolezza conquistata sul campo delle sofferenze.
Don Franco Tassone come erede naturale di quella carne, parola e percorso da seguire, proveniente da quella appartenenza di fede e scuola di vita, fin da quei giorni in un sottoscala scalcinato, negli anni della contestazione, agli angoli delle vie, l’annuncio di una vera e propria ecatombe, nei tanti giovani, con le vene scoppiate e il cuore strappato.
Occorre ritornare a quei giorni, a un uomo che decide di non chiudere gli occhi, e sceglie di fare crescere una proposta di ricostruzione umana possibile, di ripristino delle coscienze attraverso sentimenti di fraternità veri, perciò invincibili.
Tutto ciò non da un progetto redatto a tavolino, ma incarnando il Vangelo, da una intuizione di Fede, attraversando per intero l’impegno assunto, per tentare di essere di aiuto agli altri, ai vinti, agli sfruttati, ai più fragili, ai più esposti dalle incapacità educative.
E’ necessario parlare di queste persone di ieri e di oggi, per amore, per fede, per ideali vissuti e convissuti: Don Franco con gli occhi in alto, nella caparbietà di chi crede e possiede l’entusiasmo della vita buona proveniente dall’antica fatica, nell’impegno di tutti i giorni ad accogliere gli esclusi, accompagnando ognuno in una realtà divenuta complessa e articolata, un insieme di forze e sinergie preparate ad andare incontro alle sempre maggiori difficoltà, una realtà diventata strumento di ripristino di equilibrio e relazioni, dove non è semplice delineare i confini di intervento.
La storia di queste figure umane e spirituali, carismatiche, consente di pensare a don Franco sulla scia del maestro, a questi anni di impegno per allargare i perimetri e le referenzialità educative, per non disperdere e non dimenticare, per non accontentarsi mai, e non consentire agli acciacchi dell’anima di farci arrendere, ma invece ribadire anche solo con un sussurro, ancora, ancora.

Vincenzo Andraous
tutor Comunità
Casa del Giovane
Pavia marzo 2008

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy