Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Finanziamento delle Charter school

Le Charter School sono scuole pubbliche americane, che nascono su iniziativa di privati.

Il privato fa il progetto e lo gestisce.

Negli Stati Uniti, quindi, a differenza dell’Italia, è un soggetto privato (o un ente locale) che gestisce la scuola.

Le Charter School non sono tutte uguali fra di loro. Ci sono almeno cinquanta modelli di Charter School diverse.

L’elemento distintivo, il punto di distinzione è innanzitutto il soggetto, cioè il proponente del progetto, che ha l’autorizzazione di un finanziamento. Il modello delle Charter School è proprio l’idea di una scuola con dei progetti, che è una cosa studiata solo per quella scuola. Ecco perché è interessante. Perché ogni Charter School ha una sua carta, un suo contratto con lo Stato. Ecco perché è degna di attenzione: perché è unica nel suo genere.

Per come funziona il finanziamento delle scuole americane, la maggior parte del budget, dei soldi delle scuole americane viene dalle tasse che la popolazione del distretto scolastico paga. Generalmente queste tasse vanno allo Stato, vengono poi ritrasferite al distretto, completate da fondi statali. Una parte di questi soldi resta al distretto scolastico come fondo per l’amministrazione. Il resto in generale viene suddiviso nelle singole scuole, con un ammontare per studente e questo ammontare per studente viene assegnato alle scuole. Le Charter School non essendo all’interno dei distretti scolastici, ma essendo sotto lo Stato, ottengono una quota completa. Cioè lo Stato, nel senso del distretto scolastico, nel caso delle Charter School, non può far conto su quei fondi, e quindi non può trattenere una quota di costi amministrativi. E questo è il motivo per cui le Charter School drenano fondi alla scuola pubblica, anche se in realtà sottraggono soldi solo all’apparato, non agli studenti. I soldi servono agli studenti, non alle strutture statali. Le Charter School in generale prendono soldi che sono uguali al numero degli studenti che sono stati ammessi, moltiplicato per la quota stabilita.

Per quanto riguarda poi gli studenti disabili, essi sono circa il 12% dell’intera popolazione delle Charter School. Questo fa sì che le Charter School possano ottenere una serie di fondi federali, fondi per l’assistenza, fondi per il trasporto,  e anche per la ristrutturazione degli edifici.

In definitiva, la conoscenza di metodi di finanziamento completamente diversi rispetto allo scenario italiano, ci apre gli occhi su possibili sviluppi, che vedano incentivate le realtà locali e l’iniziativa dei soggetti del territorio. 

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy