Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

MEROPE

 

  GABRIELE D'ANNUNZIO

Libro Quarto delle LAUDI DEL CIELO DEL MARE DELLA TERRA E DEGLI EROI

La canzone dei trofei

  1. O Pisa, or tu sei vedova del mare,
  2. che stavi notte e dì per tener fronte
  3. in Tersanaia a fare, a racconciare,
  4. quando un bando di Chìnzica o di Ponte
  5. valeva a trarre in corso dai sessanta
  6. scali ben unti le galere pronte!
  7. Pende dal muro la catena infranta
  8. nel chiostro dove Andrea pinse Rinieri
  9. e i tuoi morti fiorìan la terra santa.
  10. La Porta a Mare è triste. Ma pur ieri
  11. nel tuo Vescovo il cor di Daiberto
  12. balzò, verso i trofei de' Cavalieri.
  13. O Salerno, nel duomo dove offerto
  14. ti fu da Gian di Procita l'avorio
  15. e l'oro sovra i marmi di Ruberto,
  16. nell'ombra dove il settimo Gregorio
  17. grandeggia, non fanal di capitana,
  18. non stendardo d'emiro pel mortorio,
  19. non insegna, non spoglia musulmana
  20. hai, che tu orni in nome de' tuoi grandi
  21. al tuo giovine eroe la coltre vana?
  22. Non egli è su la bara che inghirlandi;
  23. ma tu lo vedi, quasi fosse apparso.
  24. E lo chiami per nome e l'addimandi.
  25. Verginità del primo sangue sparso!
  26. Ne bevano le sabbie un più gran flutto;
  27. ma pur quel primo che sembrò sì scarso
  28. risplenderà sul giubilo e sul lutto
  29. più vermiglio e più fervido a Colei
  30. che sa pianger gli eroi con viso asciutto.
  31. O Gaeta, se in Sant'Erasmo sei
  32. a pregar pe' tuoi morti, riconosci
  33. il Vessillo di Pio ne' tuoi trofei,
  34. toglilo alla custodia perché scrosci
  35. come al vento di Lepanto tra i dardi
  36. d'Ali, mentre sul molo tristi e flosci
  37. sbarcano i prigionieri che tu guardi
  38. e che non puoi mettere al remo. O Cagliari,
  39. i quattrocento archibusieri sardi,
  40. che Don Giovanni d'Austria alla battaglia
  41. sotto il Vessillo nella sua Reale
  42. s'ebbe per incrollabile muraglia,
  43. hanno veduto verso il mare australe
  44. ardere il fuoco sopra Teulada
  45. e nella sera accorrono al segnale;
  46. ché vien pel mare d'Africa e dirada
  47. l'ombra con la bellezza della morte
  48. un che fu degno della lor masnada.
  49. Egli ha per buon compagno, o Carloforte
  50. che il ferro e il fuoco sai del predatore
  51. e la sferza e la stanga e le ritorte,
  52. un de' tuoi figli che nel suo furore
  53. se ne sovvenne e, per i mille schiavi
  54. di quel settembre, ebbe di mille il cuore.
  55. Marinai, marinai, sopra le navi
  56. e dentro le trincere, a bordo e a terra,
  57. in ogni rischio e con ogni arme bravi,
  58. fatti dalla tempesta per la guerra,
  59. nel silenzio mirabili e nel grido,
  60. infaticati sempre, a bordo e a terra,
  61. di voi s'irraggi e palpiti ogni lido
  62. d'Italia mentre per la mia più grande
  63. Italia qui la vostra gloria incido.
  64. Non le piagge che adorna di ghirlande
  65. amare il flutto ove le sue melodi
  66. Undulna dea dal piè d'argento scande,
  67. ma oggi loderò con le mie lodi
  68. l'acqua oleosa lungo le banchine
  69. sonanti per gli imbarchi e per gli approdi,
  70. l'acqua opaca ove colan le sentine
  71. e nuotano i tritumi del carbone,
  72. le fecce dei cavalli, le farine
  73. delle sacca sventrate, il bariglione
  74. rotto, la buccia putrida, la lorda
  75. schiuma che ingialla il piede del pilone,
  76. mentre alla gru che cigolando assorda
  77. l'aria imbracato il bove da macello
  78. pencola come botte che sciaborda.
  79. Canto l'acqua dei porti. Odo l'appello
  80. rude, il commiato, il grido. I reggimenti
  81. partono. Ogni uomo armato è il mio fratello.
  82. Veggo gli occhi brillare, veggo i denti
  83. rilucere. Odo il lastrico del molo
  84. rombar sotto la marcia. Sono ardenti
  85. i vólti come se li ardesse un solo
  86. riverbero, o il sorriso d'una sola
  87. madre, di quella grande. Ogni figliuolo
  88. oggi ha sol quella, e in cuore la parola
  89. che alfine irruppe dalla bocca forte.
  90. Guerra! È il croscio dell'Aquila che vola.
  91. Guerra! Una gente balza dalla morte,
  92. s'arma, s'assolve nell'eucaristia
  93. del mare, e salpa verso la sua sorte.
  94. Non più si volge indietro. Guerra! Sia
  95. per giorni, sia per mesi, sia per anni
  96. ella combatterà nella sua via.
  97. Canto la libertà. Quali tiranni
  98. furono uccisi? quali mostri vinti?
  99. Qual forza li atterrò? di quanti inganni,
  100. di che frodi senili erano cinti?
  101. Chi diede al falso tempio il grande crollo?
  102. Le colonne piegarono su i plinti.
  103. Il precone stampato fu col bollo
  104. rovente nella palma della mano
  105. e nel dosso restìo, sino al midollo.
  106. Strascicandosi contra l'uragano
  107. gioioso che lo tratta come balla
  108. di cenci, or vocia nella piazza in vano.
  109. E marchiatelo ancóra su la spalla
  110. e su la fronte! Poi gli sia concessa
  111. la buona greppia nella buona stalla.
  112. Altra parola è data, altra promessa.
  113. Canto il domani e canto la canzone
  114. dei secoli; ché l'anima è trasmessa.
  115. A mira di balestra o di cannone
  116. l'occhio è ben quello, che non batte ciglio.
  117. Dritto è il silùro come lo sperone.
  118. Canto la forza antica e nova, figlio
  119. d'una carne vivente e d'infinita
  120. progenie. O tu che m'odi, io ti somiglio.
  121. Ma il balestriere, chino alla bastita
  122. o alzato sul carroccio, anco in me vive.
  123. L'anima eterna è il vaso della vita.
  124. Canto le stive, le profonde stive
  125. piene d'armi, di viveri, di tende,
  126. di bottame; le maestranze attive
  127. su i ponti apparecchiati ove risplende
  128. forbito ogni metallo. I battaglioni
  129. giungono. Il cielo è prode, con vicende
  130. di nubi e di chiarìe, con padiglioni
  131. immensi, con falangi impetuose.
  132. E tutta la città par che si doni.
  133. E diffuso è l'amore su le cose
  134. come un ciel più vicino, simigliante
  135. al vólto delle madri coraggiose.
  136. Non sul vólto, nell'anima son piante
  137. le lacrime divine e trionfali,
  138. mentre il silenzio fa le labbra sante.
  139. Gloria della città! Passano l'ali
  140. ripiegate dell'uomo, i grandi ordegni
  141. di Dedalo, le macchine campali
  142. fatte di tesa canape e di legni
  143. lievi, che porteran l'uomo e l'atroce
  144. sua folgore su i fragili sostegni.
  145. E le gole d'acciaio senza voce
  146. passano, che laggiù nel lor linguaggio
  147. conciso parleranno, dal veloce
  148. affusto tratte al ciglio del villaggio,
  149. lungo il palmeto, sopra le trincere,
  150. davanti ai pozzi. Romba il carriaggio
  151. su la selce. Seduto è l'artigliere
  152. sul cofano. Conduce a coppia a coppia
  153. i cavalli gagliardi il cavaliere.
  154. L'applauso scroscia, un gran clamore scoppia.
  155. Repente il sole batte su la faccia
  156. giovenile, sul pezzo, su la doppia
  157. groppa. E l'affusto trascinato a braccia
  158. nella sabbia ove il mare s'impantana
  159. vedo! Chi mai cancellerà la traccia
  160. dentro le dune della Giuliana?
  161. Il vento, il flutto, l'uomo, il tempo? È immota.
  162. Gloria a te, batteria siciliana!
  163. Canto il selvaggio anelito, la gota
  164. che gronda, il lungo sforzo a testa bassa,
  165. i polsi tra le razze della rota,
  166. le spalle che sollevano la cassa
  167. e la portano, l'ordine del fuoco,
  168. la mira, il primo colpo nella massa
  169. nemica, il suolo raso, l'urlo roco
  170. delle strozze riarse ad ogni schiera
  171. abbattuta, l'allegro ardor del gioco;
  172. o Ameglio, e il ferro freddo; e la bandiera
  173. tua vecchia, o Quarto Reggimento, issata
  174. su la Berca nel soffio della sera.
  175. Canto la Morte, alata e illuminata
  176. come la prima legge della luce.
  177. La vita è meno fertile. È rinata
  178. da lei l'alta bellezza. Ella produce
  179. le semenze che noi nella ruina
  180. seminerem cantando. Ella conduce
  181. le Muse, conduttrice più divina
  182. d'Apollo. Non ha tombe ma trofei.
  183. È tutt'avvolta d'aria mattutina
  184. come la messaggera degli dei.
  185. I più giovini eroi sono i suoi gigli.
  186. O Gloria, ed ella è là dove tu sei.
  187. O Primavera, e tu le rassomigli.
  188. Mentre che soffia il vento del Deserto,
  189. ella infiamma gli anemoni vermigli.
  190. Canto la Gloria cerula, dal serto
  191. alternato di rostri e di muraglie,
  192. che ride se il combattimento è incerto.
  193. Immune dall'orror delle battaglie,
  194. è bella come Roma nel suo trono
  195. e Siracusa nelle sue medaglie.
  196. Come sul mar risponde il tuono al tuono,
  197. il presente al passato in lei risponde;
  198. e la mia corda duplice è il suo dono.
  199. Conculcate le stirpi moribonde
  200. ella fa dell'Italia dai tre mari
  201. la grande Patria dalle quattro sponde.
  202. Quando nei nostri porti gli alti fari
  203. s'accendono, ella sfolgora da ostro
  204. sola nelle foschie crepuscolari.
  205. E, vòlto verso lei notturna, il nostro
  206. sogno ansioso vigila il mattino.
  207. E il mattino per noi sorge da ostro.
  208. Sorge con uno strepito marino,
  209. tra le grida gioiose dei messaggi
  210. che gridano il gentil sangue latino:
  211. gridano i reggimenti e gli equipaggi,
  212. gridano i morti, gridano i feriti
  213. le vittorie da' bei nomi selvaggi,
  214. gli eroi dai nomi oscuri ingigantiti.
  215. Bu-Meliana, Sidi-Messri, Sciara-
  216. Sciat, Henni! Par che al lauro si mariti
  217. la palma. Tutta l'oasi è un'ara
  218. fumante. Verri, Granafei, Briona,
  219. Orst, Bertasso, Gangitano, Fara,
  220. Moccagatta, Spinelli! Un nome suona
  221. la morte, l'altro la vita. E la morte
  222. e la vita son come una corona
  223. sola composta di due fronde attorte.
  224. Severo dal suo grande Arco sorride:
  225. il battaglione è come la coorte.
  226. Foss'io come colui che i nomi incide
  227. col ferro aguzzo nella nuda stele
  228. ad eternar la gesta ch'egli vide!
  229. O Roma, almen quello del tuo fedele
  230. inciderò nel fulvo travertino,
  231. e il tuo modo: «Coi remi e con le vele».
  232. O Roma, e mentre al giovine Latino
  233. «Velis remisque» nella pietra intaglio,
  234. scorgo l'Ombra del grande suo vicino.
  235. Guarda la fresca tomba l'Ammiraglio,
  236. quegli che fece co' suoi nervi soli
  237. a San Giorgio di Lissa il suo travaglio.
  238. «Gittai buon seme» ei dice. Si consoli
  239. per quell'Ombra e s'inebrii del suo pianto
  240. la madre di Riccardo Grazioli.
  241. E tu resta, o Canzone, in camposanto.
  242. Annotta. Sta fra l'una e l'altra tomba;
  243. e veglia, incoronata d'amaranto.
  244. Alla diana sonerai la tromba.

 

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1075 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Piero Torelli (429 file)

4-Carlo Zacco (394 file)

5-Vincenzo Andraous (382 file)

6-Gianni Peteani (322 file)

7-Enrico Maranzana  (296 file)

8- Giovanni Ghiselli (291 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (142 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (110 file)

13-Gennaro Capodanno (95 file)

14-Elio Fragassi (92 file)

15-Laura Alberico (81 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

Aggiorna le mie impostazioni privacy

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy