Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

Layout di produzione

di Antonio Abbate

La parola layout nel settore della stampa sta ad indicare la disposizione planimetrica dei reparti e delle varie apparecchiature per la produzione dello stampato. Una corretta realizzazione del layout porta ad una riduzione dei costi, in quanto viene facilitato lʼintero processo, utilizzando gli spazi nel migliore dei modi e riducendo al massimo lo spostamento di materiali e dello stesso personale. In pratica per effettuare una progettazione di un layout bisogna tener conto dei seguenti punti:

utilizzare gli spazi nel migliore dei modi;

ridurre al minimo le scorte di materie prime;

evitare costi di materiali non necessari;

realizzare posti di lavoro ergonomici che garantiscano un confortevole ambiente di lavoro, ma nello stesso tempo un proficuo impiego della manodopera.

Lʼattività produttiva industriale richiede una vasta varietà di disposizioni e impianti, per cui le tipologie di layout sono differenti in relazione al tipo dʼazienda. Principalmente possiamo individuare tre tipologie di attività industriale:

su commessa;

a processo ripetitivo;

a processo continuo.

Andiamo ora ad analizzare le tre tipologie di attività industriale.

ATTIVITAʼ INDUSTRIALE SU COMMESSA: Queste aziende di piccole dimensioni avviano la produzione solo dopo aver ricevuto la commessa (cioè lʼordine di lavoro). Di norma le macchine con le stesse caratteristiche (o finalizzate allo stesso fine) sono raggruppate (quindi scanner, bromografi ecc. sono nel reparto di prestampa, mentre le macchine da stampa sono nel reparto di stampe ed infine le taglierine, le fustellatrici ecc. sono nel reparto di allestimento). Questi tipi di aziende possono produrre svariate tipologie di stampati. Questo tipo di layout viene denominato “Layout per processo”.

ATTIVITAʼ INDUSTRIALE PER PROCESSO RIPETITIVO: In questo caso il ciclo di produzione è organizzato in linee. Nel settore grafico, le aziende che attuano questo tipo di produzione richiedono un “Layout per Prodotto”, dove macchine e attrezzature sono sono disposte in base al ciclo di produzione del prodotto stesso. Le azende che utilizzano questo layout sono ad esempio aziende che stampano quotidiani o libri ecc.

ATTIVITAʼ INDUSTRIALE PER PROCESSO CONTINUO: In questo caso lʼattività si svolge senza interruzione (quindi 24h/24h). Il classico esempio potrebbe essere una cartiera (quindi il prodotto finito è sempre lo stesso). Questo processo produttivo non può essere interrotto se non per danni allʼimpianto (perchè causerebbe perdite di denaro non indifferenti).

DIFFERENZE TRA LAYOUT PER PROCESSO E PER PRODOTTO:

IL LAYOUT PER PROCESSO: è quello più diffuso per le piccole e media aziende. Le macchine da stampa sono utilizzate per più commesse (quindi cambiando spesso il formato di stampa). In questi casi il layout per processo sfrutta al massimo tutte le tipologie di macchine presenti nellʼazienda grafica. I costi di gestione sono bassi rispetto a quelli per il layout per prodotto.

IL LAYOUT PER PRODOTTO: è particolarmente nelle industrie medio-grandi con un programma di produzione standard e costante nel tempo (riviste, giornali o periodici in genere). In questo caso cʼè una riduzione dei tempi necessari per la produzione. Nel caso di un fermo macchina non programmato nel layout per prodotto viene coinvolto lʼintero processo produttivo, mentre nel caso di un fermo macchina non programmato nel layout per processo viene coinvolta solo la macchina in questione e la relativa commessa, mentre gli altri lavori proseguono il loro normale percorso.

libri

Top twenty collaboratori attivi

1-Paola Viale (956 file)

2-Miriam Gaudio (529 file)

3-Vincenzo Andraous (333 file)

4-Gianni Peteani (256 file)

5-Enrico Maranzana  (228 file)

6- Giovanni Ghiselli (181 file)

7-Luca Manzoni (124 file)

8-Sandro  Borzoni (121 file)

9-Maria Concetta Puglisi (99 file)

10-Gennaro Capodanno (83 file)

11-Piero Torelli (75 file)

12-Elio Fragassi (74 file)

13-Francesco Avolio (59 file

14-Rosalia Di Nardo (54 file)

15-Alissa Peron (49 file)

16-Silvia Sorrentino (47 file)

17-Vittorio Tornar (46 file)

17-Laura Alberico (46 file)

19-Samuele Gaudio (44 file)

19-Cristina Rocchetto (44 file)

 

 

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2014 se sei uno studente

Guarda le videolezioni:

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di