Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

Ripassa per la maturità:

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

Andrea Mantegna

di Laura Alberico

…Capace di realizzare la forma ideale attraverso lo studio dell’antico e di renderla viva mediante lo studio della natura”  - Goethe

Andrea Mantegna, pittore del periodo rinascimentale ha coniugato la tecnica dell’incisione a quella del dipinto per rendere, come afferma Vasari, la sua arte una scultura più che una pittura, simile “più alla pietra che alla carne viva”. Mantegna iniziò a lavorare da giovane presso la bottega di Francesco Squarcione dove studiò i modelli dell’arte classica e i calchi in gesso che il maestro conservava nello studio. Alla corte dei Gonzaga l’artista realizza un’opera monumentale durata nove anni “ La camera degli sposi” che rappresenta una luminosa scenografia di vita contemporanea. Negli affreschi l’arte della prospettiva si coniuga mirabilmente agli effetti ottici che confluiscono nell’oculo centrale della volta. In esso il cielo rappresenta forse il primo prototipo di “ trompe d’oeil”. In questa opera è possibile vedere pienamente realizzato l’uso delle conoscenze matematico-geometriche in materia di prospettiva che consente di espandere lo spazio reale.  Proust ricorda con queste parole il dipinto di S. Sebastiano :…un glorioso mattino il sole trafiggeva S.  .Sebastiano con le sue frecce”. Da queste parole possiamo percepire il vero significato dell’opera di Mantegna che esprime un intenso spirito drammatico ed eroico. Il realismo espressivo del santo sembra stagliarsi, quasi a contrasto, con lo sfondo di statica connotazione classica. Un’impronta più marcata della rappresentazione del dolore è palesemente raffigurata nel dipinto del “Cristo morto” in cui i visi sembrano immortalati da una maschera di tragica e intensa accettazione e rassegnazione. L’opera di Mantegna rappresenta un legame tra la vena artistica classica e il realismo pittorico che affonda nella natura la sua incisiva espressività. Infatti Vasari così definisce l’opera di Mantegna : “ vitale, realistica, naturale”. E ricordando che l’artista fu anche incisore possiamo comprendere il senso delle parole di Cartier Bresson : “ l’artista incisore mette sulla stessa linea l’acido, il cuore, il torchio”.

Laura Alberico

Top twenty collaboratori attivi

1-Paola Viale (1010 file)

2-Miriam Gaudio (575 file)

3-Vincenzo Andraous (344 file)

4-Gianni Peteani (266 file)

5-Enrico Maranzana  (246 file)

6- Giovanni Ghiselli (222 file)

7-Luca Manzoni (124 file)

7-Sandro  Borzoni (124 file)

9-Maria Concetta Puglisi (117 file)

10-Gennaro Capodanno (86 file)

10-Piero Torelli (86 file)

12-Elio Fragassi (77 file)

13-Alissa Peron (63 file)

14-Francesco Avolio (59 file

15-Laura Alberico (57 file)

16-Rosalia Di Nardo (54 file)

17-Silvia Sorrentino (47 file)

18-Vittorio Tornar (46 file)

19-Samuele Gaudio (44 file)

19-Cristina Rocchetto (44 file)

 

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2014 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

Guarda le videolezioni:

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di