Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Napoli città in agonia: lettera a Babbo Natale

Liberaci dal sindaco Iervolino

Caro Babbo Natale,

tu che di questi tempi ti prepari ad accontentare grandi e piccini, fai un dono anche a me, salva la città dove sono nato e vivo, la bella Napoli. Salvala innanzitutto da chi ha dimostrato di non avere la capacità di amministrarla. Liberala dagli attuali amministratori, mandando a casa anzitempo il sindaco Iervolino ed  i componenti della sua giunta.

Napoli è una città in agonia, dove, in questi giorni che annunciano il periodo natalizio, al posto delle luminarie e degli addobbi, troviamo montagne di spazzatura dappertutto, che, tra l’altro, potrebbero mettere a rischio la salute di un milione di napoletani; dove i commercianti onesti devono lottare ogni giorno contro i dilaganti fenomeni dell’abusivismo commerciale e della contraffazione, che notoriamente fanno capo alla delinquenza organizzata, generando un giro d’affari di miliardi di euro all’anno; dove da 34 anni aspettiamo il completamento della linea 1 della metropolitana, i cui lavori iniziarono nel lontano 1976; dove i giovani lasciano la scuola perchè non credono più nel fatidico pezzo di carta, che, da queste parti, offre solo disoccupazione, frustrazione e fame.

Con un consiglio comunale le cui sedute vanno per lo più deserte mentre il capoluogo partenopeo è diventato la città pattumiera d’Italia, con tonnellate di rifiuti distribuite dappertutto, costretto a chiedere aiuto, per ripulire le proprie strade dall’immondizia, a tutto il resto del Paese, che evidentemente non ha questo problema; in queste drammatiche condizioni solo tu puoi salvare la Città morente.  In caso contrario, a noi tanti napoletani onesti non resterà altra scelta che andare via, seguendo il monito di Eduardo.

Pensaci tu Babbo Natale e, trovandoti, rivolgi anche una preghiera a tua cugina la Befana. Il 6 gennaio tanto, ma proprio tanto, carbone nero nelle calze di tutti coloro che, a vario titolo, hanno disamministrato in questi ultimi anni, questa bella ma sfortunata metropoli, un tempo capitale d’Europa e meta privilegiata di turisti e di studiosi, riducendola nello stato di degrado e di abbandono attuale. 

Gennaro Capodanno

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy