Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

L’età postunitaria

schema concettuale della prof.ssa Rosalia Di Nardo

Strutture politiche economiche e sociali

¨       1861-1876: Destra storica, erede del liberalismo cavouriano (Stato accentratore, suffragio censitario, ostilità allo sviluppo industriale, libero-scambismo per favorire l’esportazione di prodotti agricoli e l’importazione dei prodotti industriali, colture estensive dei latifondi);

¨       1876: Sinistra, erede del mazzinianesimo e del partito d’azione,: inasprimento delle tariffe doganali, pressione fiscale, Triplice Alleanza e corsa agli armamenti, avvio all'industrializzazione, crisi agraria , questione meridionale, crisi dei ceti medi tradizionale, nuovo ceto medio impiegatizio, leva militare obbligatoria ).

 

Le ideologie

¨       scienza à ricerca della verità per il benessere dell’umanità

¨       1859 à C.Darwin e L’origine della specie (evoluzionismo e selezione naturale)

¨       Comte e Spenceràil positivismo (compito della filosofia = ordinare i risultati della ricerca scientifica)

¨       Marx ed Engelsàil materialismo storico (arte, religioni, ideologie hanno fondamento materiale; base della società è la struttura economica sulla quale si eleva la sovrastruttura, ossia le forme politiche e tutti i prodotti spirituali dell’uomo)

¨       atteggiamento apologetico della cultura positivistica, fiducia nella scienza come strumento per conoscere e dominare il reale (Carducci, Scapigliati);

¨       atteggiamento di rifiuto romantico, in nome dei valori del passato (Carducci, Scapigliati)

¨       atteggiamento di lucido rapporto conoscitivo, senza condanne né esaltazioni (Verga)

 

Le istituzioni culturali

¨       mercato nazionale dell’editoria e nascita dell’industria editoriale

¨       pubblico di massa e letteratura d’appendice

¨       letteratura alta (specializzata) e bassa

¨       sviluppo del giornalismo

¨       le università (De Sanctis, Carducci).

¨       istruzione elementare obbligatoria (legge Casati 1859)e divisione dell’istruzione elementare in due cicli (1877 legge Coppino)

 

Posizione sociale e ruolo degli intellettuali

¨       intellettuale, non più guida ideologica dei processi risorgimentali, si chiude nel puro esercizio letterario fine a se stesso e reagisce rivendicando ancora per sé la funzione di guida morale, intellettuale o civile della nazione

¨       conflitto tra il letterato e la società che privilegia nuove figure più funzionali (scienziati, tecnici, specialisti di vario genere: il sociologo, il giurista, l’economista, il fisico, il chimico, il fisiologo, il patologo)

¨       il disprezzo del borghese e la perdita dell’aureola

¨       il poeta maledetto

¨       il poeta veggente

¨       il poeta scapigliato

¨       letterati che rifiutano la legge del mercato (cfr. Verga) e letterati che l’accettano (cfr. D’Annunzio), nonostante non sia ancora possibile per l’intellettuale vivere dei proventi delle proprie opere.

 

I generi letterari

¨       il trionfo del romanzo (Verga e D’Annunzio)

¨       il romanzo d’appendice (C. Invernizio)

¨       la letteratura per l’infanzia ( De Amicis, Collodi, Salgari)

¨       la novella (Verga)

¨       la lirica ( l’avanguardia scapigliata: temi nuovi, innovazione formale VS Carducci)

¨       la letteratura drammatica (funzione sociale del teatro, scomparsa della tragedia, affermazione del “dramma” borghese)

 

La lingua

¨       L’Italia è fatta; ora bisogna fare gli Italiani

¨       l’italiano non è la lingua comune (2,5%-9,5%)

¨       lingua d’uso quotidiano: dialetto locale

¨       analfabetismo (75%)

¨       la soluzione manzoniana: astratta e impraticabile

¨       elementi che favorirono diffusione dell’italiano: la scuola, la coscrizione obbligatoria, l’ampliarsi degli scambi sul mercato nazionale, l’estendersi della burocrazia, l’emigrazione all’estero, l’industrializzazione e il fenomeno delle migrazioni interne, la diffusione dei giornali e della stampa periodica

¨       il fenomeno del bilinguismo

libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy