Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Libri di testo.

di A. Lalomia

L'adozione dei libri di testo da tempo immemorabile rappresenta un tema di vivace dibattito e talvolta rischia di condizionare i buoni rapporti che dovrebbero sempre esistere tra docenti da una parte e allievi e genitori, dall'altra. Oggi, comunque, come tutti sanno (o dovrebbero sapere), sono in vigore regole molto restrittive, per cui i manuali scolastici si possono sostituire soltanto attraverso una procedura piuttosto complessa, volta ad impedire soprattutto cambiamenti troppo frequenti.

A questo si aggiunga che quasi tutte le case editrici scolastiche -o che operano anche per il segmento educativo- si sono impegnate a mantenere invariato il prezzo dei manuali per un periodo di tempo abbastanza lungo (1).

Per il prossimo a.s. (2010-11) la procedura indicata sopra è fissata dalla C.M. n. 23 del 4 marzo 2010 (2). Purtroppo, questo documento, pur fornendo preziose indicazioni operative, non spiega in che modo ci si debba comportare con i libri consigliati. E d'altra parte non è tenuta a farlo, visto che si riferisce, appunto, alle adozioni.

A rigore, i libri consigliati non dovrebbero essere inclusi nel computo generale e quindi non si rischierebbe, scegliendone anche diversi, di oltrepassare la somma fissata per ogni classe, spingendo così la segreteria didattica a cancellare le proposte del docente (3).

Una precisazione di questo tipo è particolarmente importante per quegli istituti -ad esempio gli IPSIA- dove le materie professionali a volte spingono ad adottare manuali senz'altro validi, ma molto costosi (70-80 € ciascuno), lasciando un margine minimo alle altre discipline, soprattutto a quelle umanistiche.

In più occasioni io mi sono chiesto se l'insegnamento dell'Italiano e della Storia, in questo segmento educativo tutto particolare che è rappresentato appunto dagli IPSIA, sia davvero utile - nell'economia generale del curriculum dell'allievo - o non rischi invece di privarlo di quegli approfondimenti nelle discipline tecniche che sarebbe molto importante  possedesse (4). Allo stato attuale, comunque, queste due materie sono ancora presenti e siccome diverse case editrici non sembrano particolarmente interessate a dedicare a queste due discipline l'impegno che riservano ad altri ordini di scuola, è inevitabile che il docente di Italiano e Storia punti su una serie di testi integrativi -consigliati- del manuale, spesso modesto. Per inciso, alcuni di questi testi integrativi -ripeto: consigliati- accompagnano lo studente per l'intero percorso scolastico (e forse anche oltre), partendo dalle medie. Volumi come lo "Zingarelli", o l' "Atlante Storico", entrambi della Zanichelli, rappresentano esempi concreti di quanto intendo dire.
-----------------------------------

Note

(1) Il problema del prezzo dei manuali scolastici, comunque, si potrebbe superare accettando inserti pubblicitari a pagamento da parte di aziende che operano per il comparto scuola. Trovo singolare che chi protesta contro il rincaro dei libri sia contrario a questa soluzione, bollandola aprioristicamente come frutto degli interessi della Confindustria. Sull'argomento, cfr. il mio "Pubblicità nei libri di testo. Brevi riflessioni.", pubblicato il 12-09-08 su www.orizzontescuola.it/ .

(2) http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2010/cm23_10.shtml/

(3) Senza magari neanche informarlo prima, il che non mi sembra un grande esempio di correttezza.

(4) V. ad esempio "Istruzione professionale. A chi affidarla ", presente nella mia pagina all'interno di questo portale
http://www.atuttascuola.it/collaborazione/lalomia/istruzione_professionale.htm
---------------------------------------

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy