Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

Giovani tra pregiudizi e false idee

Quanta ipocrisia con i giovani! La generazione “degenerata” non ci sta

Tema svolto di Simone Re sotto forma di articolo di giornale

La nuova generazione viene definita “degenerata”. Perché? Spesso accade che i giovani si lamentino delle proprie condizioni e dei continui richiami da parte degli adulti che li definiscono “scansafatiche” o “nullafacenti”. I giovani tendono a identificare questo atteggiamento come un’ipocrisia. Gran parte degli adulti odierni, all’età dei giovani attuali, spesso si sentivano dire le frasi che oggi ripetono continuamente a quest’ultimi. Ormai la frase “la nuova generazione è completamente decaduta non ha più alcun valore. Più che un messaggio trasmesso ai ragazzi per spronarli a diventare qualcosa di meglio di quanto già sono, questa frase viene recepita da questi come il solito modo di dire che si tramanda di generazione in generazione. Tale frase ormai è un classico (luogo comune), si potrebbe quasi definire “detto popolare”. Gli adulti si nascondono dietro a queste parole insignificanti per non ammettere la propria inefficienza nel processo educativo del giovane. L’educazione dovrebbe essere trasmessa ai ragazzi grazie agli insegnamenti proposti dalla scuola e dalle famiglie. Se molte persone definiscono la nuova generazione “turpe”, probabilmente c’è qualcosa che non va. La cosa che aggrava ancor di più la situazione è che la maggior parte delle persone che screditano i giovani odierni sono tutte appartenenti a quelle due grosse realtà sociali prima citate: la scuola e la famiglia. La scuola dà solamente degli insegnamenti dal punto di vista teorico e proprio per questo, in quanto a capacità pratiche, i nostri giovani sono ad un livello estremamente basso. Le capacità personali e professionali al giorno d’oggi sono tutto; senza questo tipo di conoscenze, è estremamente difficile trovare un impiego, ma se nessuno insegna ai giovani come adattarsi ai cambiamenti e come svolgere determinati lavori, questi non riusciranno mai a trovare una collocazione fissa nel mondo del lavoro. Proprio per questo in Italia i giovani stanno subendo questa enorme crisi, proprio perché non c’è nessuno disposto ad insegnare loro qualcosa di pratico che li introduca al mondo lavorativo. Appunto per questo, nella società attuale, i giovani vengono classificati come “l’anello debole”. Mentre in ambito lavorativo sono queste le accuse fatte ai giovani, in ambito scolastico l’accusa è di “mancanza di attenzione”. Spesso gli insegnanti si lamentano che i propri studenti prestano poca attenzione a scuola, ma, come dice Paolo Crepet nel suo articolo “Agio e disagio degli adolescenti”, « non ci rendiamo conto che non sono i ragazzi a stufarsi troppo presto o a non essere in grado di concentrarsi, quanto piuttosto che le loro capacità cognitive sono estremamente accelerate ». Per questo i nostri studenti ci impiegano meno tempo ad imparare e sempre per questo motivo tendono a stufarsi prima dei loro coetanei di qualche decennio fa. In conclusione, bisogna evitare di giudicare i giovani d’oggi per come si presentano ma bisognerebbe farlo dopo aver conosciuto le loro effettive qualità.

Destinazione editoriale: quotidiano

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2015 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

Atuttascuola network 728x90

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy