Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Sussidiarietà verticale e sussidiarietà orizzontale

Sussidiarietà verticale: regola per cui una funzione deve essere svolta dall’ente che appare più idoneo al suo svolgimento (Stato, Regione, Provincia, Comune). La valutazione della competenza la fa lo Stato o la Regione, con le leggi dello Stato e della Regione.

Sussidiarietà verticale: allocare la funzione all’ente che la può svolgere meglio.

La distribuzione delle competenze avviene per legge e deve rispettare il principio di sussidiarietà verticale.

La sussidiarietà non ha la forza in sé di cambiare le competenze. Le competenze sono stabilite per legge.

Se il Comune ritiene che una competenza viene erroneamente attribuite ad un consiglio provinciale, il Comune o ha la forza di cambiare la legge, oppure impugna questa delibera presso la Corte Costituzionale.

Di fatto, i ricorsi alla Corte Costituzionale riguardanti il principio della sussidiarietà sono scarsissimi.

Il principio di sussidiarietà è un principio-guida, che influenza il legislatore, inducendo il legislatore ad allocare la competenza dove deve essere più conveniente.

Sussidiarietà orizzontale: Stato, Regioni, Province, Città metropolitane e Comuni favoriscono l’autonomia iniziativa dei cittadini singoli e associati per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà.

Il principio di sussidiarietà pone il divieto di concentrare in mano pubblica le attività di interesse generale che possono essere svolte dai singoli cittadini o dalle loro associazioni (es, scuola, cultura, sport, ecc…).

Se i cittadini da soli o associati non vogliono interessarsi della scuola, della cultura, dello sport, ecc.. il principio di sussidiarietà è lettera morta.

L’amministrazione deve favorire queste iniziative, non vietarle, né ostacolarle, o limitarle,ma aiutarle.

Una ASL non può ostacolare iniziative di privati nel campo della salute.

L’amministrazione non può escludere la società civile da iniziative.

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy