Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

La prima guerra mondiale

schemi di studio

di Miriam Gaudio

L’Europa nel 1914


raggiunge il culmine del suo predominio sul mondo e del suo progresso civile e culturale ( Belle Epoque)

le sue potenze controllavano tutto attraverso protettorati e colonie, il suo progresso economico e tecnologico consentivano un miglioramento delle condizioni di vita
↓ ↓
“fine” belle epoque: nascono due grandi potenze:
Titanic (1912) in oriente Cina e in occidente Stati Uniti

questo periodo però sta ormai finendo perché
i contrasti tra gli stati europei stavano man mano rincarando

ci si avviava ormai alla guerra

La prima guerra mondiale famosa per:

- la sua estensione planetaria
- il suo numero di vittime
- la novità e l’intensità dell’odio tra i popoli accumulata nelle trincee contrapposte

le cause si possono dividere in cause remote,
cause prossime, cause materiali e cause ideologiche
↓ ↓
remote: materiali:
- odio della Francia -interessi economici
alla Germania a causa dividono le potenze
dell’umiliazione subita -interessi politici
nel 1870 (revaniscismo) per cui molti stati
volevano allargare
i propri confini;
crisi crescita potenza
triplice intesa: (1914) ← tedesca (Novecento)
Francia,Inghilterra,Russia
contro Germania

L’attentato a Sarajevo e lo scoppio del conflitto


28 giugno 1914 : uno studente serbo uccide l’erede al trono
d’Austria – Ungheria Francesco Ferdinando

scintilla che fa traboccare l’inizio della Prima Guerra Mondiale

Governo austriaco è convinto della responsabilità serba ma non la può dimostrare,
inoltre ha paura che la Russia intervenga a favore della Serbia

quindi Austria si fa sostenere dalla Germania, sua alleata

23 luglio 1914 l’Austria invia a Belgrado un Ultimatum in cui chiede di poter avviare le indagini riguardanti i responsabili dell’assassino a Francesco Ferdinando

la Serbia rifiuta : Austria dichiara guerra alla Serbia

scattano le alleanze europee:
- la Russia appoggia la Serbia
- la Germania entra in guerra contro Russia e Francia
- la Francia interviene a sostegno della Russia
- l’Inghilterra dichiara guerra all’Austria e alla Germania

- l’Italia non entra in guerra per ora
- dopo a sostegno di Austria e Germania intervengono Bulgaria e Impero Ottomano


inizia così la guerra nel generale entusiasmo

Il fallimento del piano di guerra tedesco e la guerra di posizione


piano di guerra germanico prevedeva la sconfitta della Francia e della Russia

piano tedesco fallisce perché Inghilterra e Francia respingono l’attacco nella Battaglia di Marna

da guerra di movimento il conflitto franco-tedesco diventò guerra di posizione: entrambi gli eserciti si fortificarono sulle posizioni raggiunte scavando trincee.
( innovazione militare : guerra di trincea)

conflitto su frontiera orientale: - Austria invade la Serbia ma viene sconfitta dai Russi che prima di essere respinti dai tedeschi invadono la Prussia Orientale
- le colonie tedesche vengono occupate da inglesi, francesi e giapponesi


guerra sui mari : marina militare britannica continua ad essere la più potente e impone il blocco dei rifornimenti agli stati centrali

i tedeschi rispondono dichiarando un contro blocco attraverso la guerra sottomarina totale per cui ogni nave che naviga presso le coste britanniche viene affondata

la Germania desiste per le proteste degli stati Uniti

la guerra è adesso a favore dell’Intesa: padrona dei mari e rifornita di armi e materie prime dall’Inghilterra via mare mentre gli stati centrali vanno incontro al problema economico

L’Italia dalla neutralità all’intervento


fallita dunque la guerra-lampo tedesca → a parità di forze , l’intervento di una nazione diveniva fondamentale: Italia “corteggiata” da entrambe le parti conflittuali

Italia si divide in due : neutralisti ed interventisti
- neutralisti (legati a Giolitti) : convinti che l’Italia dovesse tenersi fuori dal conflitto
- interventisti (di destra e sinistra) : favorevoli all’intervento in guerra dell’Italia a fianco dell’Intesa



Re Vittorio Emanuele III e Calandra stipulano con l’Inghilterra il Patto di Londra : per cui l’Italia si impegna a dichiarare guerra all’Austria entro il maggio del 1915


l’Italia dichiara subito guerra e quindi l’esercito italiano attacca lungo tutto il confine austriaco
ma dopo una breve avanzata il conflitto si riduce a una guerra di trincea

solo a enorme prezzo le truppe italiane riuscirono a raggiungere Gorizia nel 1916

La guerra più sanguinosa della storia


la guerra si rivela terribile e sanguinosa → le scoperte moderne della tecnologia, (aeroplani, gas asfissianti, sommergibili,carri armati) vengono usate come strumenti di distruzione e di morte

i governi prendono provvedimenti che limitano l’entusiasmo della guerra si disperde quindi la libertà dei cittadini: la stampa viene sottoposta a censura→ si cerca di fare propaganda, il cibo viene razionato, tutti gli uomini, per riaccendere la fiamma dell’odio, hanno l’obbligo di andare in guerra verso il nemico

ma la guerra va sempre peggio perché si
perdono migliaia di uomini senza nulla di fatto

L’anno di svolta della guerra: il 1917


tre eventi importanti hanno luogo nel 1917 :

- La Rivoluzione Russa : nel marzo del 1917 inizia la Rivoluzione Russa, lo zar è costretto ad abdicare e il potere passa nelle mani del parlamento con a capo Kerenskij il quale decise di proseguire comunque la guerra nonostante il conflitto interno ma non reca nessun valido contributo a causa della disorganizzazione dell’esercito.

- Il fallimento delle trattative di pace : nonostante la “perdita” della Russia l’Intesa può contare sull’America. Nei primi anni del 1917 la Germania ricomincia la guerra sottomarina pur sapendo di provocare gli Stati Uniti. Ma questa fu una scelta sbagliata a cui Carlo I d’Asburgo, il nuovo imperatore d’Austria cerca di porvi rimedio proponendo trattative di pace all’Intesa ma quest’ultima rifiuta.

- L’inizio della Rivoluzione Bolscevica : il governo Kerenskij si indebolisce mentre si fa più intensa la propaganda del comunismo. Lenin approfitta della situazione ed attacca la sede del governo facendo fuggire Kerenskij. È l’inizio della rivoluzione bolscevica: la seconda parte della rivoluzione russa. Sale al governo Lenin che abolisce la proprietà privata della terra e decide di uscire dalla guerra: pace con gli Imperi Centrali a marzo del 1918. Ormai però gli Stati Uniti sono pronti a prendere il posto della Russia e l’esito della guerra è segnato: la vittoria è in mano all’Intesa.

La guerra in Italia da Caporetto al Piave


in Italia la popolazione è a rischio: la classe sociale contadina subisce perdite spaventose e la classe operaia, patisce meno le conseguenze del conflitto, ma è comunque condizionata dal pensiero russo contrario alla guerra.

conseguenze di tutto ciò sono: aumento dei renitenti alla leva, ammutinamento di interi reparti,e diffusione dell’autolesionismo.Le truppe italiane sono allo stremo fisico e morale.

la Russia approfitta della situazione e nell’ottobre del 1917 sfonda le linee a Caporetto: gli italiani si ritirano disordinatamente ma poi riescono a fermare le truppe russe lungo il fiume Piave: sale il morale degli italiani.

Vittorio Emanuele Orlando (nuovo primo ministro) riorganizza l’esercito con a capo Armando Diaz

per compensare le perdite dell’esercito vengono chiamati alle armi anche giovani appena diciottenni
(i ragazzi del ’99)

Anno 1918

L’entrata in guerra degli USA e il crollo degli Imperi Centrali


le sorti del conflitto vanno in favore dell’Intesa con l’entrata in guerra degli USA
il presidente americano Woodrow Wilson propone un programma di pace fondato su 14 punti ↓
Francesi contro tedeschi nel 1918 nella seconda Battaglia della Marna

battaglia di Vittorio Veneto nel 1918: austriaci costretti ad accettare l’armistizio: Carlo d’Asburgo è costretto ad abdicare

9 novembre 1918: cade l’Impero d’Austria - Ungheria
( cade anche il secondo Reich : la Germania diventa una Repubblica )

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy