Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Fare rete non (solo) per fare soldi

di Luigi Gaudio

Sembra che, a partire dalla legge sull'autonomia, e soprattutto dal Regolamento attuativo dell'autonomia scolastica (DPR n. 275 del 1999) sia diventato usuale, in Italia, fare reti scolastiche, al punto che cio' che contraddistingue, in positivo, l'Italia rispetto ad altri paesi e' propria questa propensione a "fare rete", in un'ottica quindi scarsamente competitiva (come avviene invece in Inghilterra, dove le scuole sono in forte competizione fra loro).

Anche rispetto ad altri paesi, risulta singolare come le scuole italiane appartengano a diverse reti, fino ad eccessi (scuole che fanno parte di venti o più reti contemporaneamente).

Come si è detto all'inizio, questo è comunque un aspetto positivo, e rappresenta forse uno dei campi in cui ha più inciso la normativa sull'autonomia.

Tuttavia, c'è un risvolto della medaglia, che è il seguente: le scuole fanno rete spesso per fini utilitaristici, cioè per fini contingenti, quali l'organizzazione di un corso di aggiornamento, la preparazione di un progetto di formazione, per poter usufruire di un dato finanziamento, ecc...

Questo è particolarmente evidente al sud, dove fioccano i finanziamenti dovuti alla particolare situazione di difficoltà, che dovrebbero avere proprio il risultato di ovviare ai gap.

Mi riferisco ai PON (e ai POR, ma per la scuola vale soprattutto il discorso dei PON).

Come già detto in questo sito da Lucio Garofalo, in La moltiplicazione dei p.o.n. e dei pesci talvolta questo fenomeno di moltiplicazione di progetti (il progettificio) è tutt'altro che virtuoso.

Addirittura, il professor Angelo Paletta, intervenendo ad un seminario DISAL sulle reti, ha affermato che, al Sud, il fatto di appartenere a più reti scolastiche non migliora gli apprendimenti, anzi i livelli delle scuole che fanno "rete" per accaparrarsi determinati fondi sono inferiori rispetto a quelli di scuole meno collegate con altre.

La morale della favola è semplice: va bene far rete, e non è neanche da disprezzare, poiché indice di realismo e di condotta accorta, la capacità di attingere a fondi e finanziamenti, a condizione però che:

  1. non ci si fermi ad una operazione di facciata, che incide solo sulla bontà dell'immagine esterna della scuola, ma non sul cuore della mission della scuola stessa, che è l'imparare
  2. non ci si fermi ai meri aspetti economici, ma si vada più al profondo, nella convinzione che solo laddove si condividono dei valori, laddove si percepisce una tensione educativa comune, la scuola, al suo interno, anzitutto, e anche al suo esterno, afferma una identità e una ragione di essere.

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy