Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Il nucleare in Italia

tema svolto

Traccia

Il nucleare in Italia

Svolgimento

In Italia si è riacceso un dibattito dopo la volontà espressa dal nuovo governo sulla possibilità di utilizzare il nucleare per creare energia e abbassare i costi.
Tutte le centrali nucleari italiane sono state fermate a causa dell'esito del referendum del 1987, tramite il quale il popolo italiano ha votato contro l'uso del nucleare per scopi civili.
Infatti a quell'epoca dopo l'incidente scatenatosi a Cernobyl, dove delle radiazioni sono fuoriuscite da uno dei reattori causando gravi danni ambientali e civili, nessuno voleva che anche in Italia potesse succedere una cosa simile.
A quel'epoca però il petrolio costava poco e produrre energia attraverso quest'ultimo era molto conveniente.
Oggi dopo vent'anni però, il petrolio costa troppo e produrre energia costa molto.
Al momento nessuna fonte di energia alternativa può sostituire il petrolio, tranne il nucleare.
Secondo il Governo riutilizzare il nucleare significherà essere meno indipendenti dal petrolio e quindi i costi dell'energia potranno abbassarsi, tuttavia molti sono scettici su questa possibilità.
Gli italiani sono sempre più favorevoli al ritorno al nucleare,
le motivazioni espresse in alcuni sondaggi dicono che se in Italia si utilizzasse il nucleare si ridurrebbe l'inquinamento di CO2, saremmo meno indipendenti dal petrolio, gas e dagli altri paesi come Francia ecc.. che utilizzano molto il nucleare.
Quelli che dicono No temono incidenti, ma oggi le centrali sono molto più sicure di quelle di Cernobyl, altri pensano che esistano fonti alternative più pulite, altri temono le scorie radioattive o costi troppo elevati.
In effetti tutti sembrano essersi dimenticati delle scorie, dove le mettiamo e le centrali nucleari dove le costruiamo?.
Se in Campania interi paesi sono insorti perché non volevano la discarica di spazzatura di fianco a casa, cosa succederebbe allora se un paese scoprisse che nel campo accanto a loro sorgerà una bella centrale nucleare, oppure un bel deposito di scorie radioattive?
In pratica Sì al nucleare!!1 ma non affianco a casa.
Inoltre fattore principale l'uranio che è il combustibile per ottenere energia, si sta già esaurendo e se ne estrae meno di quello che si consuma.
Quindi ora che l'Italia si metterà d'accordo, ora che sarà deciso dove costruire le centrali e i depositi per le scorie, fermati gli scontri tra paesi, costruite le centrali saranno passati almeno quindici anni, per allora l'uranio sarà finito oppure costerà troppo e noi saremo da capo.
Io penso che soprattutto il nostre paese dovrebbe sbrigarsi a trovare alternative valide al petrolio, altrimenti l'Italia fatica ad uscire che sta già mettendo in "ginocchio" gran parte del nostro paese.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy