Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

Paura di aver paura

tema svolto di Daniele Sammartino

http://ilquotidianoinclasse.ilsole24ore.com/wp-content/uploads/2013/01/59b514174bffe4ae402b3d63aad79fe037.jpg Vorrei iniziare questa mia inchiesta, non scrivendo quali sono le mie fobie (dal greco phobos, panico), ma dicendo che non è sempre vero che l’uomo ha paura di ciò che non conosce e che le paure possono essere superate. Esse sono praticamente insormontabili. Ci tengo a sottolineare di aver utilizzato il vocabolo “praticamente” perché penso che niente, a parte la morte, sia proibitivo per l’uomo. Eppure la nostra adorata mente, per allertarci del pericolo, ci permette di percepire il dolore e di provare paura. Certo, ci avvisa un po' a modo suo! Bisogna osservare che avere una o due fobie sia normale, averne troppe, direi proprio di no. Io, ad esempio, ho molta paura dei ragni. Coloro che hanno questa fobia sono detti aracnofobici. Quando, ne vedo uno di grosse dimensioni, non dico di essere paralizzato, ma quasi. Una fobia è talmente forte da immobilizzarti, come una corda che non permette ad un cane di raggiungere il suo osso. Questo è l’aspetto meschino della paura, ovvero quello di impedirci di avanzare, di fare un passo in avanti, di progredire. Essa porta l’uomo ad obbedire chi la esercita e chi la diffonde. Se vogliamo parlarne basandoci su situazioni concrete, sarebbero molti gli esempi che si potrebbero fare; quanti, infatti, hanno compiuto stragi, solo perché avevano paura dell’autorità? L’obbedienza a quest’ultima è stata studiata dallo psicologo statunitense Milgram. I suoi esperimenti confermano che tale fenomeno è dovuto a una particolare condizione psicologica, chiamata stato eteronomico. Esso consiste nel sentirsi responsabili, non di quello che si fa, ma nei confronti di chi lo comanda. Dopo queste mie lunghe considerazioni, posso dire che la mia fobia più inquietante è, paradossalmente, quella di avere paura. Ho timore di non riuscire a reagire ad essa.
Cari spettri e attività paranormali, mi sa proprio che dovreste andare in pensione!

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2015 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

Atuttascuola network 728x90

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy