Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

La forma dell'acqua

di Andrea Camilleri

Relazione di narrativa di Lumia Maria, Ticozzelli Erika, Strada Jasmine, Naddeo Emily e Haxhia Uliana

LA FORMA DELL'ACQUA 

TITOLO: Il titolo dell’opera è la forma dell’acqua, pubblicato nel 1994. L’edizione da noi utilizzata è Sellerio.

 

AUTORE: Andrea Camilleri è nato a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, nel 1925. A Roma nel 1949 dopo una fitta produzione teatrale  e televisiva, approdò alla letteratura con il romanzo Il corso delle cose (1978). È il primo di una serie di romanzi "storici", ambientati nella Sicilia ottocentesca, che comprende anche Un filo di fumo (1980), La strada dimenticata (1984), Il birraio di Preston (1995, premio Vittorini), La concessione del telefono (1999), La scomparsa di Patò (2000). Il re di Girgenti (2001) è invece ambientato nella Sicilia di inizio Settecento e si ispira a un episodio storico: l'autoproclamazione di un contadino di Agrigento a re della città, trasformata, per sei giorni, in regno indipendente.

Il successo di pubblico arrivò con Un mese con Montalbano (1998), serie di racconti brevi che continuano un ciclo di romanzi gialli incentrati sulla figura del commissario siciliano Salvo Montalbano. La struttura del giallo è più che altro un pretesto per offrire uno spaccato della società siciliana, reso ancor più vivido da un linguaggio ricco di termini dialettali. Tra gli altri titoli del ciclo si ricordano: La forma dell’acqua (1994), Il cane di terracotta (1996), Il ladro di merendine (1996), La voce del violino (1997), Gli arancini di Montalbano (1999), La gita a Tindari (2000) e La paura di Montalbano (2002).

 

RIASSUNTO:  Pino Catalano e Saro Montaperto, due disoccupati geometri, trovano il cadavere dell’ingegner Luparello in una zona malfamata di Vigata. I due giovani prima di avvisare i carabinieri chiamano l’avvocato Rizzo. Dopo l’operazione della scientifica, arriva il commissario Montalbano che non accetta l’ipotesi che Luparello sia morto di morte naturale dopo un rapporto sessuale con una prostituta. Il commissario riflette su ogni particolare, ispeziona ogni luogo e a poco a poco emergono dei fatti significativi in contraddizione con la dinamica apparente degli eventi. Il primo indizio è una collana d’oro massiccio ritrovata da due spazzini vicino al cadavere. Questa collana viene richiesta con la giustificazione che accidentalmente una coppia di ubriachi si trovavano ai margini del luogo del delitto e li smarrita, senza alcuna relazione con il delitto. Il secondo indizio è Ingrid Sjostrom, considerata una donna di facili costumi, in realtà viene usata e incastrata coma la donna che era in macchina durante l’omicidio di Luparello, per proteggere un grosso scandalo. Grazie anche all’aiuto della moglie del defunto il commissario ricostruisce i fatti; l’ingegner Luparello dopo un incontro amoroso  muore, l’amante si spaventa e chiede aiuto a Rizzo che approfitta della situazione per fini politici. Infatti trasporta il cadavere nel luogo malfamato di Vigata e nasconde una  collana vicino ad un cespuglio. Tale oggetto incatena Ingrid  nel luogo dove fu ucciso l’ingegnere. Le prove vengono fornite da Giorgio che era molto affezionato allo zio e che uccide Rizzo nel tentativo di salvarne la memoria. La mattina dopo Giorgio muore schiantandosi contro un muretto. È  in un colloquio finale con Livia che scopre l’ultima verità: Luparello era morto nella sua villetta durante un rapporto sessuale con Giorgio che impaurito chiama Rizzo che si traveste da Ingrid per incolparla. Giorgio vedendo dopo alcuni giorni le foto dello zio morto, capisce d’essere stato raggiato da Rizzo e lo uccide.                      

 

PERSONAGGI: Il personaggio principale di questo romanzo è Salvo Montalbano, il commissario di Vigata, un paesino della Sicilia, uomo onesto, non corrotto dai politici locali e sempre pronto ad aiutare i deboli. Montalbano è un anticonformista che non ama le regole, non viene descritto fisicamente. Uomo solitario e indipendente, ama il nuoto e il mare. Con i suoi collaboratori è un deposta, a volte nervoso e scorbutico, altre volte è malinconico.

L’ingegnere Luparello è un uomo politico molto noto che viene ucciso e ritrovato in un luogo malfamato, dopo una laurea al Politecnico di Milano, era ritornato al paese dove dopo alcuni anni divenne una figura importante. Non ci sono dati sull’aspetto fisico, ma viene descritto elegante ed estremamente curato.

La vedova Luparello è nata a Grosseto, ma non è siciliana. Mostra un carattere forte e fiero e riesce con il suo coraggio a la sua determinazione ad aiutare il commissario avvicinandolo alla verità.

Giorgio Luparello  è un giovane di circa vent’anni, alto, biondo e con un corpo perfetto. Era molto affezionato allo zio ucciso tragicamente e sente molto la sua mancanza, è molto debole e fragile tanto che imbottito di tranquillanti e sedativi si uccide.

L’avvocato Rizzo è l’erede spirituale dell’attività politica di Luparello e quando gli viene comunicata la notizia della morte lui non ha nessuna reazione e non chiede spiegazioni. È un uomo falso e opportunista, invischiato con i politici e le persone di potere, viene ucciso da Giorgio che ha amato veramente l’ingegnere.

Ingrid Sjostrom è una donna molto bella, considerata di facili costumi in quanto straniera, leale e sincera. In Svezia lavorava come meccanico ed era un abile guidatrice e possedeva un auto rossa.

Pino Catalano è un geometra disoccupato che con Saro trova il cadavere di Luparello e la collana.

Saro Montaperto trova con Pino il cadavere di Luparello ed ha un figlio gravemente malato.

Adelina è la domestica del commissario, brava cuoca ed è molto legata a Montalbano anche se ha restato uno dei suoi figli.

Livia è la compagna di Montalbano, fedele e paziente, e non traspare alcun particolare fisico.

 

SPAZIO: La vicenda si svolge a Vigata, un paesino siciliano inventato dall’autore, prevalentemente in luoghi aperti.

 

TEMPO: Il periodo storico in cui si svolgono i fatti non è precisato. Prevalgono i discorsi diretti tra i vari personaggi.

 

STILE: L’autore utilizza un italiano con molti elementi dialettali. Ci sono molti descrizioni di luoghi o fatti che aiutano alla comprensione.

 

NARRATORE: I fatti sono raccontati come da un spettatore esterno, onnisciente che non assume il punto di vista di alcun personaggio. La narrazione è chiara.

 

COMMENTO:  Questo libro ci ha affascinato moltissimo e soprattutto l’onestà e la simpatia del personaggio. Inoltre è allo stesso tempo divertente perché ci sono molti elementi dialettali.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy