Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

La restaurazione

sintesi di storia per programmazione semplificata

di Irma Lanucara

La Restaurazione fu voluta da conservatori e reazionari per tornare all’Antico Regime, al fine di cancellare i cambiamenti che erano stati ottenuti attraverso la Rivoluzione francese e Napoleone.

Per questa ragione nel 1814 si tenne il Congresso di Vienna, nel quale si riunirono i rappresentanti dell’Austria, della Russia, della Francia restaurata, della Prussia, dell’Inghilterra al fine di ridefinire l’assetto europeo dopo l’ondata rivoluzionaria.

Il Congresso si basò su tre principi cardine:

il principio di equilibrio, in base al quale nessuna potenza dovesse rafforzarsi eccessivamente a danno delle altre.

il principio di legittimità, che prevedeva il ritorno al potere di tutte quelle dinastie precedenti al dominio Napoleonico;

la cintura di Stati "cuscinetto" intorno alla Francia, per impedire la sua egemonia su tutta l'Europa.

Austria, Prussia e Russia stabilirono la Santa Alleanza, e questi tre paesi più l’Inghilterra stabilirono la Quadruplice Alleanza. Tale alleanza si basava sul principio di intervento:  nel caso in cui uno Stato avesse avuto dei problemi causati da disordini rivoluzionari che potevano contagiare gli altri stati, questi si impegnavano a intervenire per sedare le rivolte.

L’Italia venne divisa tra Austria (Lombardo-Veneto+Venezia sotto un’egemonia diretta; ducati di Parma, Piacenza, Guastalla, Granducato di Toscana, parte dell’Emilia sotto un’egemonia indiretta); papato (Italia centrale) e dinastia dei Borboni sotto Ferdinando I, re delle due Sicilie (Italia meridionale+Sicilia). Rimanevano Piemonte e Sardegna che formavano il regno Sabaudo sotto Vittorio Emanuele I.

Le idee conservatrici che stavano alla base della restaurazione, furono portate avanti soprattutto da Chateaubriand e De Maistre. In questo periodo si ha anche la nascita dell’IDEA DI NAZIONE e del conseguente PATRIOTTISMO. Un’altra ideologia importante da ricordare è quella del LIBERALISMO, un’ideologia moderata basata sui principi di libertà, uguaglianza, laicità e, in campo commerciale, sul libero scambio.

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy