Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Seconda guerra mondiale

schema di studio di Miriam Gaudio

1939 trattato di Ribbentrop-Molotov (ministro degli esteri tedesco e collega) a Mosca.

Con esso, Mosca e Berlino si impegnavano a non attaccarsi e si spartivano buona parte dell’Europa orientale.

             ↓

Stupore dell’Europa: due regimi totalitari che avevano fatto uno l’anticomunismo e l’altro l’antifascismo si mettevano improvvisamente d’accordo.

                                              ↓

Punti in comune tra nazionalismo e comunismo:

-          entrambi regimi totalitari;

-          basati sul culto di un capo indiscusso e indiscutibile;

-          responsabili di atrocità mai accadute in precedenza;

-          convinzione di estirpare il Cristianesimo dalla cultura moderna.

                                 ↓

                        Interessi pratici:

-         Stalin temeva un’aggressione tedesca, il suo esercito era impreparato.

-         Stalin voleva riappropriarsi dei territori che la Russia aveva preso dopo la 1° guerra

-          Hitler voleva, nel caso di guerra, non essere bombardato sia dalla Francia, che dall’Inghilterra, che dalla Russia (come aveva fatto Guglielmo II nella 1° guerra mondiale).

             ↓

L’1 settembre 1939, pochi giorni dopo il patto,                   Inglesi e Francesi, dopo Monaco,

la Germania aggredì la Polonia a cui aveva chiesto, →   subiscono un cambio di situazione:

 senza ottenerla, la città di Danzica e del “corridoio”        Inghilterra: Winston Churchill

che divideva la Prussia in due.                                              contro all’eppaesement; patto con

                                                                                                     la Polonia, insieme alla Francia

                                                                                                     combattono l’invasione tedesca.

                                                                                                                              ↓

La Russia aggredisce la Polonia, che venne distrutta dall’esercito tedesco (la Wehrmacht) che mise in atto le tecniche della guerra-lampo dove un ruolo importantissimo era svolto dall’aviazione.

          ↓

27 dicembre Varsavia si arrese: fu costituito un governo polacco in esilio e la Polonia venne spartita tra Germania e Russia.

Spietata occupazione da parte della Germania:

-          Persecuzione degli ebrei e della vecchia classe dirigente con sacerdoti e cattolici

-          Impongono l’uso della lingua tedesca

-          Cambiano i nomi delle località e delle strade (cancellazione identità polacca)

-          Massacro di coloro che non volevano convertirsi al comunismo (massacro delle fosse di Katyn)

                                                                               ↓

L’Unione Sovietica annetteva la Lituania, l’Estonia e la Lettonia e tentava di fare lo stesso con la Finlandia, che resistette all’attacco dell’Armata Rossa.

                             ↓

1940 Germania invade Danimarca e Norvegia mentre Francia e Inghilterra restavano in difensiva senza intervenire (blocco navale alla Germania), Italia e Giappone neutrali.

 

1940 Hitler decide di attaccare la Francia.

          ↓

Dopo aver invaso i paesi neutrali (Belgio, Olanda, Lussemburgo) entra in Francia attraverso le Ardenne (= regione boscosa che forniva un forte scudo agli attacchi, chiamata anche Linea Maginot) sfondando con i carro armati gli alberi: elemento sorpresa.

                            ↓

Inghilterra cerca di fuggire mentre Germania spezza in due le truppe francesi che cercavano di abbandonare la patria → governo francese chiede l’armistizio: parte centrale con la capitale passava sotto l’occupazione tedesca.

                                                  ↓

Lippe Pétain al governo il cui nucleo fu in Vichy (sud Francia).

 

10 giugno 1940 entra in guerra l’Italia.

                  ↓

Mussolini scelse di fortificare la frontiera sul Brennero con il terzo Reich (temeva aggressione tedesca), pensava che con la disfatta della Francia la guerra si sarebbe calmata e avrebbe potuto ottenere la Corsica, Malta, la Tunisia, Nizza e Savoia, ottenendo solo una delusione: l’Inghilterra non accetta proposte di pace con Hitler, Winston animò la presenza Britannica → battaglia d’Inghilterra.

                                                    

La prima battaglia aerea: Royal Air Force (inglese) ebbero la meglio sulla Luftwaffe (tedesca), grazie al possesso dei radar.

 

 

Italia non era preparata al conflitto: industria limitata, mancanza di materie prime, impreparazione ad una guerra di movimento, l’aeronautica non aveva portaerei, mancanza di decisione dell’occupazione di Malta, minaccia della Gran Bretagna per i convogli d’Italia sul Mediterraneo.

                          ↓

Prime perdite: in Libia insuccessi, nel 1941 sconfitta in Africa vennero schiacciati dagli inglesi → perdita dell’Eritrea, Somalia ed Etiopia.

                                                  ↓

Nel 1940 Mussolini ordina l’attacco alla Grecia (rafforzamento del ruolo italiano), prendendo le mosse dall’Albania l’Italia venne respinta: solo con l’intervento della Germania nel 1941 vincemmo la guerra con la Grecia e occupò anche la Jugoslavia.

                          ↓

 

Il conflitto si allarga: entrano in guerra        collaborazionisti = popolazioni occupate dai

Ungheria, Romania, Bulgaria affianco  →    tedeschi che si dimostrano favorevoli agli

dell’Asse.                                                           Occupanti.

                                                                                                               ↓

                                                                              Governo di Vichy favorevole alla Germania

 

Nel 1941 il patto Ribbentrop-Molotov si ruppe e la Germania assalì l’Unione Sovietica.

                            ↓

Hitler ha in mente di sconfiggere la Russia come aveva sconfitto la Francia: con una guerra-lampo che all’inizio fu efficace grazie all’effetto sorpresa (Stalin era convinto della fedeltà di Hitler).

                                                            ↓

L’Armata Rossa viene sconfitta (qualche unità fugge, altri chiedono di poter combattere con le forze dell’Asse, molti illusi che Hitler voleva liberare la Russia dal regime comunista).

                 ↓

Crociata antibolscevica: parteciparono                  estate 1942: l’Armir (armata italiana in Russia)

tutte le nazione dell’Asse (compresa l’Italia)  →  e l’Asse occupano un terzo della Russia e

contro l’Unione Sovietica  (unità combattenti:      l’Ucraina.                      

Waffen SS).                                                                                                            ↓

 

Le truppe tedesche avevano condotto una guerra di conquista e di annientamento, fondata sull’odio razziale nei confronti degli slavi, deludendo quei russi e quegli ucraini che le avevano viste come possibili liberatrici dal regime sovietico.

                           ↓

Gli italiani si distinsero per la loro umanità.

              ↓

I tedeschi sterminarono milioni di ebrei russi e di civili con l’unica giustificazione che l’URSS non aveva sottoscritto le convenzioni internazionali per la tutela dei prigionieri, quando la Russia lo venne a sapere combatté con la forza della disperazione→ Stalin da dittatore a protettore della “grande madre Russia”.

                   ↓

la Russia poteva contare sugli Inglesi e Americani, che erano entrati in guerra.

 

Roosevelt dichiara che l’America è contro Hitler per:

-          l’ostilità al nazionalismo

-          solidarietà con la Gran Bretagna minacciata d’invasione

-          temeva la crescente penetrazione economica tedesca in America Latina.

Si è scontrato con alcuni isolazionisti americani (favorevoli ad una politica estera di isolamento).

                                                                ↓

Nel 1940 promise di non entrare in guerra, ma aiutò l’Inghilterra con prestiti e forniture militari

                                          ↓

Giappone si allea con l’Asse: governato da classe di militari nazionalisti che, ottenendo l’appoggio dell’Imperatore giapponese, volevano espandere il loro controllo su tutta l’Asia ( invasione di una parte della Cina.

                       ↓

Stati Uniti bloccano l’esportazione di materie prime ai giapponesi→ vogliono eliminare l’America con un attacco a sorpresa, per poi conquistare inglesi, francesi, olandesi: dominazione dell’Asia.

                                                                ↓

1941: giapponesi attaccano Pearl Harbour nelle Hawaii → americani entrano in guerra, Italia e Germania le dichiarano guerra.

             ↓

Giappone conquista Filippine e dilaga in quasi tutta l’Asia con l’intenzione di attaccare l’India e l’Australia → americani fermano i giapponesi (1942 battaglia delle Mindway), inviarono in Europa uomini e armamenti per aiutare gli inglesi nella lotta contro Hitler e rifornirono la Russia di armi che le fecero vincere la guerra.

 

II guerra mondiale = guerra planetaria e ideologica

                       ↓

1942 Roosevelt fonda l’Organizzazione delle Nazioni Unite (dopo la caduta del nazismo mondo più giusto in base a principi democratici fissati nella Carta Atlantica)

                                                ↓

Equivoco tra l’alleanza fra anglo-americani e sovietici: Russia era uno Stato totalitario e quindi aveva una concezione di democrazia diversa dalle altre. Necessità di sconfiggere Hitler era più forte.

Nel 1942 culmine dei successi militari dell’Asse:

-          Africa settentrionale (dalla Libia in Egitto)

-          Fronte russo (Stalingrado)

-          Nord Africa (a El Alamein sconfitta)

                                ↓

1943 Stalingrado ripresa dai russi che invasero la regione del Don; italiani costretti a fuggire; Julia e Tridentina sconfissero i tedeschi e italiani.

               ↓

Palmiro Togliatti (segretario del Partito Comunista) era contrario a far rimpatriare gli italiani fuggiti dalla guerra forse perché avrebbero potuto testimoniare la forza della Russia: molti morti di freddo e di fame (come nel 1812 con Napoleone).

                                    ↓

Il nostro impero coloniale venne andato distrutto mentre Inghilterra, America e Russia, nella Conferenza di Casablanca nel 1943 decidono che prima di terminare la guerra vogliono ottenere una resa incondizionata delle potenze dell’Asse (= no trattati di pace, no condizioni).

 

Anglo-americani e francesi decisero di attaccare l’Italia partendo dalla Sicilia (per la vicinanza a Malta e all’Africa) → bombardano molte città tra cui Roma (il regime non era pronto ad affrontare una guerra che non fosse di posizione) → crisi del fascismo → fame in Italia.

                           ↓

Mussolini chiede a Hitler di negoziare una pace separata o in alternativa di permettere a lui di negoziare con gli anglo-americani una pace separata.→ Hitler rifiuta.

                                         ↓

Notte fra il 24 e il 25 luglio 1943 il Gran Consiglio    Vittorio Emanuele accetta, fa arrestare

Del Fascismo invitò il Re a prendere in mano     →   Mussolini e chiama al governo il maresciallo

Il comando dell’esercito                                                  Pietro Badoglio.

                                                                                                          ↓

                                                                                            Il fascismo crolla d’un colpo.

 

 

La Campagna d’Italia procedeva lenta (anglo-americani avevano aperto un altro fronte nel cuore dell’Europa) → 6 giugno 1944 conquistano la Normandia (al posto della regione di Vichy)

                                                 ↓

Il 20 luglio un gruppo di militari tedeschi complottò per uccidere Hitler, sperando di porre fine alla dittatura, l’attentato però fallì e il Fuhrer li fece ammazzare tutti.

                 ↓

Situazione drammatica per la Germania: aveva perso il controllo del cielo (bombardamenti da parte degli inglesi e americani: molte città distrutte)

                                       ↓

Nell’inverno fra il 1944 e il ’45 Hitler ordinò di scagliare quattromila missili su Londra e sul Belgio devastandoli, ma neanche questo poté salvare la situazione (anche perché la Germania non era riuscita a finire la bomba atomica): il Reich aveva gli anglo-americani e i francesi a ovest, i sovietici a est.                                                       

  ↓

Varsavia insorse aspettando        →  i sovietici aspettarono che i nazisti sterminassero i partigiani

invano l’arrivo dell’Armata Rossa    polacchi senza intervenire per liberarsi della Resistenza, in

                                                                seguito avanzò verso la Germania seminando terrore ovunque

                                                                                                             ↓

Avvenimenti prima della fine della guerra:

-          Nell’aprile del 1945 la Linea gotica venne sfondata e i tedeschi costretti a ripiegarsi sul Po.

-          Le formazioni partigiane insorsero e le RSI si arresero.

-          Milano insorse il 25 aprile.

-          Mussolini fu arrestato da partigiani mentre cercava di scappare dall’Italia che venne fucilato il 28 aprile insieme a suoi fedelissimi in Piazzale Loreto.

-          In tutta l’Italia settentrionale si scatenarono rappresaglie antifasciste.

-          Trieste, Istria, Dalmazia (occupate dai partigiani comunisti di Tito) persecuzione degli italiani.

-          30 aprile Hitler si uccide insieme alla sua amante nel suo bunker a Berlino.

-          7 marzo i suoi successori firmano la resa.

-          Il Giappone resiste (controllava parte della Cina, dell’Indonesia e dell’Indocina).

-          Nuovo presidente degli Usa: Harry Truman: decide di porre fine alla guerra lanciando una bomba atomica il 6 agosto 1945 su Hiroshima e l’altra su Nagasaki che costrinsero l’Imperatore giapponese a rinunciare alla resistenza anche perché il 9 agosto la Russia aveva dichiarato guerra al Giappone. Resa firmata il 2 settembre 1945.

                                                                              ↓

                                                         FINE DELLA SECONDA

                                                           GUERRA MONDIALE

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy