Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Danni del fumo

tema svolto

Traccia:

Commenta questo brano, tratto da un articolo del corriere della Sera del 12 settembre 2003: “Ogni anno il fumo uccide quasi cinque milioni di persone e la cifra è destinata a crescere. Cifre che provengono da uno studio realizzato a Boston da ricercatori della Scuola di Harvard di pubblica salute, in collaborazione con scienziati dell'università di Queensland (Australia). Cifre per altro destinate a crescere se l'abitudine non sarà contrastata nei Paesi in via di sviluppo, mercati in espansione per le multinazionali del tabacco.”

Svolgimento:

Ormai tutti sanno che il fumo fa male, che il 50% dei fumatori muore a causa dei danni procurati dal fumo, e di essi un quarto nella fascia d'età compresa tra i 35 e 65 anni e un altro quarto del totale in età più avanzata. Il fumo, infatti, contiene molte componenti dannose, che compromettono il buon utilizzo di alcuni organi dell’organismo. Anzitutto è danneggiato l’apparato respiratorio. Sostanze irritanti come acido cianidrico, acroleina, formaldeide, ammoniaca, ecc… compromettono rapidamente il sistema di pulizia del polmone e quindi facilitano il passaggio di altre sostanze dannose. Infatti, fumando, si è maggiormente esposti allo smog e alle sostanze inquinanti, non più trattenute dal sistema di pulizia. La classica tosse e il catarro del fumatore sono sintomo di una mancata efficienza del sistema di pulizia del polmone, che causa un’eccessiva produzione di muco. Con l’andare del tempo tutto ciò porta alla bronchite cronica, all’enfisema ed infine al cancro al polmone, che è causato per l'85-90% dal fumo di sigaretta. Infatti nel tabagista il carcinoma polmonare ha una frequenza di 20 volte superiore che tra i non fumatori. Il fumo è causa anche di altri tipi di tumore delle vie respiratorie, come quello della cavità orale, della faringe e della laringe. Anche l’apparato circolatorio risente negativamente del fumo della sigaretta. Il monossido di carbonio, per esempio, riduce la quantità di ossigeno disponibile per l'organismo. Il sangue è meno ossigenato, e tutti gli organi ricevono quindi meno ossigeno. Insieme alla nicotina, esso accelera la formazione delle placche arteriosclerotiche nei vasi sanguigni, elevando il rischio di infarto del miocardio e di ictus. Esso provoca anche ingiallimento e invecchiamento precoce della pelle, caduta dei capelli e ridotta capacità respiratoria. Molti di questi danni sono dovuti alla quantità elevatissima di radicali liberi che si sprigionano nell’organismo, fumando sigarette. La nicotina inoltre provoca dipendenza, anzi detiene il maggior potere nell'indurre dipendenza rispetto a droghe maggiori, come eroina, cocaina ed alcol. Solo recentemente la nicotina è stata dichiarata ufficialmente una droga a tutti gli effetti, nonostante i dati sul suo elevato potere di indurre dipendenza fossero noti da decenni ai ricercatori dell'industria del tabacco. Spesso, oltre alla dipendenza farmacologia, si osserva una dipendenza psicologica, legata al gesto del fumare e all’illusione di affrontare meglio la fatica, il lavoro e lo stress in genere. Come se non bastassero i danni sopra elencati, occorre aggiungere, secondo alcuni studi, l’impotenza maschile e la minore fecondità per le donne. Si potrebbe andare avanti all’infinito, quasi, ad elencare i danni della sigaretta. Allora cosa fare di fronte a questo flagello? Lasciamo agli esperti e ai fumatori l’incombenza di individuare nuove strategie per uscire da questa situazione, cosa non semplice. Da parte nostra, possiamo far sì che tra noi giovani, e amici, non ci sia il mito della sigaretta come c’era qualche decennio fa, anche se purtroppo pare che il numero di fumatori tra i giovani non sia in calo, anzi. Diffondiamo e incentiviamo tutte le iniziative di conoscenza, di prevenzione e, perché no, di proibizione, che possono farci capire che il fumo non è un atteggiamento normale o da incoraggiare, e che può avere gravi conseguenze sulla salute.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy