Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

 

Televisione

tema svolto

Traccia:

Parla delle ultime evoluzioni nel campo della televisione

Svolgimento:

Anche il mezzo televisivo, e non solo il computer, si è evoluto rispetto al passato. Una prima grossa innovazione si è avuta con la tv satellitare. In pratica molte famiglie si sono dotate di una parabola, con la quale ricevere nuovi canali televisivi. Alcuni di essi sono “in chiaro”, pertanto non è necessario pagare alcun canone per vederli. Altri invece sono a pagamento. L’utente versa un canone mensile di abbonamento, usufruendo così di canali dedicati al cinema, allo sport, al calcio, alla musica classica o ai cartoni animati. Questo processo di rinnovamento sta coinvolgendo anche la televisione terrestre. Infatti è nato il digitale terrestre, che permette di usufruire di una serie di canali, senza bisogno di installare una parabola. Alla base di questa trasformazione c’è una vera e propria rivoluzione tecnologica, che consente di moltiplicare il numero dei canali televisivi e migliorare la qualità delle immagini trasmesse. Non è assolutamente da sottovalutare l’aspetto ambientale. Il digitale terrestre, infatti, permette di razionalizzare l’uso dello spettro elettromagnetico, riducendo drasticamente i campi di emissione. Difatti, è possibile trasmettere quattro o cinque programmi con la stessa porzione di banda che prima era necessaria per trasmettere un solo programma. Questo è uno dei motivi che renderà obbligatorio l’uso di un decoder digitale terrestre anche per vedere i normali canali, che oggi vediamo in “analogico”, a partire dall’1 gennaio 2007. La grande novità, però, della tv digitale, satellitare o terrestre che sia, è l’interattività. L’utente può accedere attraverso la televisione a servizi che fino ad ora erano accessibili solo tramite internet. Insomma l’evoluzione di qualunque mezzo innesca un cambiamento anche nel suo fruitore. La tecnica digitale permette ai telespettatori di richiedere al segnale televisivo un contenuto specifico, di operare scelte e personalizzazioni. La televisione, con la sua fruizione passiva sembrava essere uno dei mezzi meno al passo con la rivoluzione tecnologica degli ultimi anni. Tanto è vero che per questo mezzo di comunicazione noi utilizziamo ancora oggi la parola “guardare” la televisione, mentre diciamo che “usiamo” il cellulare o il computer. Questa è la dimostrazione che per noi il televisore non è ancora un mezzo sentito come personale, ma subito. Ebbene, le recenti applicazioni hanno ribaltato questo pregiudizio. Per esempio, attraverso le guide interattive, lo spettatore può ricevere informazioni su un film, sapere se è adatto ai figli oppure no, ecc…. è chiaro che l’interattività porta con sé dei rischi. Ad esempio alcuni servizi sono a pagamento (es. film, partite, ecc…) ed uno spettatore disattento potrebbe trovarsi a pagare dei soldi, senza essere perfettamente cosciente di quello che ha fatto. Del resto, conosciamo bene i rischi dell’interattività, perché li abbiamo riscontrati usando internet, ma la specificità del mezzo televisivo prevede maggiori garanzie per l’utente, in modo da non essere truffato. In definitiva, mi sembra che i vantaggi di questo nuovo modo di usufruire del mezzo televisivo sorpassino di gran lunga gli svantaggi, e permettano di vedere con fiducia al futuro articolato e pluralistico della televisione.

Libri

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2017 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

 

 

 

 

 

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy