Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

 

L' impero romano

L'impero romano

di Maria Paola Viale

Dopo la morte di Cesare, nel 44 a.C., a Roma vi furono una sequenza di guerre civili in cui si scontrarono due personalità molto vicine  Cesare: Antonio, suo collaboratore e Ottaviano, un suo nipote e figlio adottivo. Nel 31 a.C., sconfitti gli assassini di Cesare, il Senato conferì ad Ottaviano il titolo di Imperator (= capo supremo dell’esercito), di Augustus ( = degno di venerazione e di onore), di Principes (= primo cittadino) e di Pater patriae (= padre della patria) ad appena 19 anni. Cominciò allora una nuova fase della storia di Roma, destinata a durare oltre 350 anni: l’impero.

Augusto

Cesare Ottaviano Augusto

Il suo nome alla nascita era Caio Ottavio Turino (Caius Octavius Thurinus) (63 - 14 a.C.); era figlio di Caio Ottavio, ricco uomo d'affari che, per primo nella sua famiglia, la gens Octavia , aveva ottenuto cariche pubbliche e un posto in Senato . La madre, di nome Azia era più precisamente la figlia della sorella di Cesare, Giulia minore, e di Marco Azio Balbo; Ottaviano, pertanto, era pronipote di Cesare. (fonte: wikipedia)

Egli concentrò nelle sue mani tutti i poteri, assumendo contemporaneamente le cariche di:

*   Tribuno della plebe – controllava le assemblee del popolo;

*   Proconsole – governava tutte le terre conquistate e aveva il comando di tutte le legioni;

*   Pontefice massimo – era il capo supremo della religione romana.

Durante gli anni del suo governo, Augusto, diede unità, prosperità e pace all’impero. Attuò subito:

* dei provvedimenti per risanare le finanze dello Stato e per dare sicurezza ai poveri;

*  dei provvedimenti per riorganizzare l’esercito rendendolo più efficace e meno costoso;

* l’istituzione dei vigiles urbani ( vigilavano per controllare la sicurezza della città);

* l’istituzione della guardia pretoriana ( un corpo militare a disposizione dell’imperatore);

* l’incremento dell’agricoltura e dell’artigianato;

*  la crescita dello sviluppo artistico e culturale;

*  la costruzione di opere pubbliche importanti ( acquedotti, templi, archi di trionfo, foro, circhi, terme, biblioteche);

* l’abbellimento della città di Roma facendo rivestire di marmo bianco  gli edifici già esistenti.

Per celebrare il periodo di pace seguito alle conquiste ed alla riorganizzazione dell’impero, Augusto fece erigere a Roma, l’Ara pacis (= l’altare della pace). L’altare era circondato da un recinto di marmo decorato con bassorilievi. Ottaviano ingrandì l’impero fino al fiume Elba ( repubblica Ceca). Il suo regno durò 44 anni e questo periodo prese il nome come “Età augustea”.

L'impero dopo Augusto

I secoli dell'impero

Nei primi due secoli dopo la morte di Augusto, a Roma si succedettero quattro dinastie di imperatori ( dinastia= famiglia). I periodi di pace di alternarono con periodi di guerre.

Dal 14 al 69 d.C.  – Dinastia Giulio-Claudia

o Tiberio – Dal 14 a.C. al 37 d.C. – soldato valoroso in seguito crudele. Sotto il suo regno fece uccidere Gesù

o Caligola – dal 37 al 41 d.C. divenne brutale ed impazzì facendo nominare il suo cavallo come senatore.

o Nerone – dal 41 al 54 d.C. – Fu sanguinario e malvagio  e fu accusato di aver incendiato Roma. Odiato dal popolo si suicidò.

o Claudio – dal 54 al 68 d.C. – uomo colto ma poco adatto per governare perché non aveva polso

o Galba – dal 68 al 69 d.C.

o Otone e Vitellio –  entrambi solo nel 69 d.C.

Dal 69 al 96 d.C. -  Dinastia dei Flavi

o Vespasiano – dal 69 al 79 d.C. – riportò tranquillità e disciplina. Fece costruire il Colosseo (= anfiteatro Flavio);

o Tito – dal 79 all’81 d.C. – Fu molto amato e sotto il suo regno avvenne l’eruzione del Vesuvio che distrusse Pompei, Ercolano e Stabia;

o Domiziano - dall’81 al 96 d.C. – si scontrò con il Senato e fece perseguire i Cristiani. Venne ucciso in una congiura

Dal 96 al 193 d.C. -  Dinastia degli Antonini

o Nerva – dal 96 al 98 d.C.– inaugurò il sistema delle adozioni, mediante il quale sceglieva il suo successore;

o Traiano – dl 98 al 117 d.C. – sotto il suo regno l’impero raggiunse la sua massima estensione;

o Adriano – dal 117 al 138 d.C. -  amante dell’arte e dell’architettura, fortificò i confini dell’Impero e proibì ai padroni di uccidere gli schiavi;

o Antonino Pio – dal 138 al 161 d.C. – fu un imperatore buono e amante della pace;

o Marco Aurelio -dal 161 al 180 d.C. – uomo colto e amante della filosofia, fu imperatore capace e assennato;

o Comodo - dal 181 al 192 d.C. – Fu folle e spietato e voleva dare il suo nome a Roma. Fu ucciso.

o Pertinace e Didio Giuliano – entrambi nel 193 d.C.

Dal 193 al 311 d.C. La dinastia dei Severi

o Settimio Severodal 193 al 211 d.C. – Fu un bravo condottiero;

o Caracalla – dal 211 al 212 d.C. – estese la cittadinanza romana a tutto l’impero. Fu molto crudele , tanto che fu chiamato “carnefice del genere umano”. Fu ucciso .

Molti furono gli imperatori di questa dinastia ma tra questi è da ricordare ancora:

o Diocleziano – dal 284 al 305 d.C. – per ridare prosperità e stabilità  all’impero nel 286 d.C. divise l’impero i due parti ( Occidente e Oriente), governate rispettivamente da due autorità , un imperatore ed un cesare, scelto dall’imperatore stesso come aiutante e suo successore

Dal 306 al 395 d.C. -  II^ Dinastia dei Flavi

Tra gli imperatori della 2^ Dinastia dei Flavi sono da ricordare:

o Costantino I° Il Grande – dal 306 al 337 d.C. –Nel 330 d.C., fu l’imperatore che riunì di nuovo l’impero e trasferì la capitale a Bisanzio, l’antica colonia greca, che sorgeva sullo stretto dei Dardanelli, al confine dell’Europa e l’Asia. La città fu ampliata, abbellita e ribattezzata con il nome Costantinopoli ( = città di Costantino);

o Teodosio I° Il Grandedal 379 al 395 d.C. – nel 395 d.C. fu l’imperatore che divise nuovamente  e definitivamente l’impero in Impero Romano d’Occidente, con capitale prima a Milano e poi Ravenna, ed Impero Romano d’Oriente, con capitale Costantinopoli.

Libri

 

 

 

 

Top twentytwo collaboratori attivi

1-Paola Viale (1045 file)

2-Miriam Gaudio (676 file)

3-Carlo Zacco (394 file)

4-Vincenzo Andraous (354 file)

5-Gianni Peteani (294 file)

6- Giovanni Ghiselli (288 file)

7-Enrico Maranzana  (266 file)

8-Piero Torelli (153 file)

9-Luca Manzoni (147 file)

10-Sandro  Borzoni (133 file)

11-Maria Concetta Puglisi (117 file)

12-Irma Lanucara (104 file)

13-Gennaro Capodanno (92 file)

14-Elio Fragassi (85 file)

15-Laura Alberico (70 file)

16-Alissa Peron (63 file)

17-Francesco Avolio (59 file

18-Rosalia Di Nardo (54 file)

19-Silvia Sorrentino (47 file)

20-Vittorio Tornar (46 file)

20-Cristina Rocchetto (46 file)

22-Samuele Gaudio (44 file)

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2015 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

 

 

Atuttascuola network 728x90

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di

 

 

Privacy Policy