Digita qui sotto quale materiale gratuito cerchi su atuttascuola, oppure mp3 didattici su www.gaudio.org

Ripassa per la maturità:

 

 

Home

Tesine

Relazioni

Riassunti

Temi

Italiano

Latino

Storia

Matematica

Ecdl

Forum maturità

Scienze

Inglese

Economia

Informatica

Università  

Esami stato

Greco

Geografia

Filosofia

Diritto

Fisica

Arte

Elettronica

Elementari

Medie

Professionali

Alternanza scuolalavoro

AltreMaterie

Dirigenti scolastici

Legislazione scolastica

E-mail

Newsletter

La civiltà dei Micenei

schema di studio

di Maria Paola Viale

IL TEMPO

1.500 + 2.011= 3.511 anni fa. La civiltà greca nacque nel 1.500 a .C.
Tra il 1 900 e il 1 200 a.C. circa i Micenei (o Achei) abitarono in Grecia e dominarono molte isole del Mar Egeo, tra cui Creta, le coste dell’Asia Minore e dell’Italia. La società micenea ebbe il suo massimo splendore tra il 1.300 e il 1.200 a.C. Nel 1.200 I Dori, popolazione indoeuropea, sconfissero i Micenei.

IL LUOGO

Per millenni sulle terre bagnate dal Mar Egeo vissero popoli diversi. Tra questi popoli c’erano i Micenei, così chiamati dal nome di una delle città più importanti, Micene. In un libro antico, l’Iliade, che narra le loro avventure, i Micenei sono anche chiamati Achei.

LE ORIGINI

Verso il 1.900 delle popolazioni provenienti dall’Oriente si stabilirono nella Grecia continentale , nel Peloponneso.

LE ATTIVITÁ

• AGRICOLTURA: coltivavano viti e ulivi,cereali, e ortaggi;
• ALLEVAMENTO: Ovini, da cui traevano formaggio e lana, polli. e anche cavalli di razza;
• ARTIGIANATO: avevano imparato a lavorare l’oro, l’argento e l’avorio, con cui facevano raffinati gioielli e armi. Fabbricavano anche utensili, oggetti e armi in bronzo. Con l’argilla cotta sapevano costruire anfore e fiasche per conservare e trasportare l’olio
• COMMERCIO: Con i popoli di tutto il Mediterraneo scambiavano oggetti di ceramica dipinti con motivi naturalistici, come animali e piante, e tessuti di lana.
• ARCHITETTURA – costruivano palazzi circondati da mura

I CENTRI ABITATI

Nell’Antica Grecia vi erano città-stato indipendenti che, a volte, collaboravano ,e a volte, entravano in guerra tra di loro. Tra le più importanti:
Micene
Pilo
Tirino
Tebe
I Micenei erano organizzati in piccoli regni che non si unirono mai. Ogni regno era governato da un re. I nomi di alcuni re, come Agamennone, Menelao e Ulisse sono conosciuti perché sono ricordati dal poeta Omero

LA SOCIETÁ

Ogni città-stato (le poleis) aveva :
o Re- guerriero;
o Sacerdoti – funzionari
o proprietari terrieri e guerrieri
o Araldi (messaggeri dei rei);
o medici e commercianti
o artigiani e contadini
o schiavi.

RELIGIONE

Erano Politeisti:. Tra le divinità :
Zeus, padre degli dèi e degli uomi-ni, che usava come armi i fulmini;
Era, moglie di Zeus e regina degli dèi; Poseidone, dio del mare
Demetra, dea della terra feconda.
I Micenei raffiguravano gli dèi con piccole statuette di ceramica dalle forme umane. Nei santuari costruiti sulle montagne , su altari a forma di grandi corna, i sacerdoti celebravano riti sacri. Offrivano agli dèi i frutti della terra e sacrificavano colombe, capretti, vitelli e buoi.
Gli archeologi hanno ritrovato a Micene interi villaggi di tombe a tumulo, costituite da camere circolari ricoperte di terra. I Micenei mettevano nelle tombe gli oggetti che il defunto avrebbe potuto utilizzare nell’aldilà. Tutti questi oggetti formavano il corredo funebre.

SCRITTURA

I Micenei parlavano in lingua greca; scrivevano su tavolette di argilla con circa 70 segni corrispondenti a sillabe. Avevano imparato a scrivere dai Cretesi, che utilizzava la scrittura lineare A
Fu così che i Micenei impararono la loro scrittura e la rielaborarono fino a creare la scrittura lineare B .
Gli archeologi hanno ritrovato moltissime tavolette di argilla con elenchi di persone e di cibo e con prezzi di affitti nelle città come Pilo. I Micenei, infatti, utilizzavano la scrittura per annotare i beni che appartenevano al re e le merci che venivano prodotte nel regno, per registrare ordini militari, per celebrare cerimonie religiose.

LA VITA QUOTIDIANA

Svolgevano la loro vita sociale nelle agorà, le nostre attuali piazze, e lì si svolgevano anche i più importanti affari commerciali interni. Le città sorgevano sulle acropoli, punto più elevato delle città.
Gli Achei praticavano pugilato, la lotta, la corsa, il tiro con l’arco e la corsa con i carri.
Durante i banchetti ascoltavano gli aedi, cantori erranti che narravano le imprese degli eroi

Top twenty collaboratori attivi

1-Paola Viale (1010 file)

2-Miriam Gaudio (575 file)

3-Vincenzo Andraous (344 file)

4-Gianni Peteani (266 file)

5-Enrico Maranzana  (246 file)

6- Giovanni Ghiselli (222 file)

7-Luca Manzoni (124 file)

7-Sandro  Borzoni (124 file)

9-Maria Concetta Puglisi (117 file)

10-Gennaro Capodanno (86 file)

10-Piero Torelli (86 file)

12-Elio Fragassi (77 file)

13-Alissa Peron (63 file)

14-Francesco Avolio (59 file

15-Laura Alberico (57 file)

16-Rosalia Di Nardo (54 file)

17-Silvia Sorrentino (47 file)

18-Vittorio Tornar (46 file)

19-Samuele Gaudio (44 file)

19-Cristina Rocchetto (44 file)

 

 

 

Pagina facebook Atuttascuola

Pagina facebook Cantastoria

iscriviti al gruppo facebook di Atuttascuola se sei un docente o al gruppo facebook di Maturità 2014 se sei uno studente

 

 

Temi svolti

Tesine

Invalsi

Esami di stato

Guarda le videolezioni:

Didattica, Pedagogia, Musica, Ed. fisica, Religione, Software, Corsi online, Francese, Tedesco, Spagnolo, AltreMaterie, Atuttascuola 2.0, Docenti, Studenti, Biblioteca di letteratura italiana, Autopresentazione del webmaster, Hanno scritto di noi, Collabora con noi, Segnala un sito, Note legali, E-mail, Newsletter

Compra i libri di