Grande Fratello: la fiera delle volgarità e degli espulsi

 

E sono quattro: mi riferisco ai concorrenti espulsi quest’anno dalla casa del Grande Fratello per infrazione al regolamento”. E per la seconda volta si blocca anche il televoto con conseguente rimborso a coloro che sino ad oggi hanno votato. Ma oramai anche per gli espulsi si aprono le porte dell’arena, ammettendoli in studio addirittura con annunci in sovrimpressione come se si trattasse di novelli divi, mandandoli in videochat, trattandoli come gli altri concorrenti che invece sono stati esclusi dalla casa con il televoto. Sbagliato, sotto tutti i punti di vista, come dimostra quest’ultima espulsione. Nulla a che fare con un sano gioco e con il rispetto delle regole. E’ come se, nel corso di una partita di calcio, ad un giocatore espulso per un grave fallo venisse concesso di fare un giro del campo per raccogliere gli applausi del pubblico amico. La peggiore edizione di questa trasmissione da quando è nata, come è stato rilevato da più parti, con volgarità e turpiloqui gratuiti che hanno sollevato più volte richieste d’intervento delle autorità di garanzia, anche per la tutela dei minori, per bloccarne la messa in onda. Una trasmissione fortemente diseducativa e dannosa, specialmente per i nostri giovani, che ci auguriamo scompaia al più presto dai palinsesti televisivi.

Gennaro Capodanno – Napoli

Un pensiero su “Grande Fratello: la fiera delle volgarità e degli espulsi

I commenti sono chiusi.