ALESSANDRO MAGNO E L ELLENISMO


Compendio di storia greca

del prof. Angelo Stumpo

Nel IV secolo a.c. dopo che Greci e Persiani erano stati ostili, si verifica l unione delle due civiltà sotto un’unica guida.

Alessandro, figlio del re Filippo il Macedone, salito al trono quasi a vent’anni, col suo esercito macedone si unisce alle truppe greche e conquista la Siria. A partire dal 331 a.c. egli cerca di mettere in atto il suo sogno, cioè eliminare le differenze fra Greci e barbari, realizzando cos’ un

Impero Universale.

Insediatosi nella sua Reggia di Persepoli cominciò subito a compiere azioni per realizzarlo.

Diede vita ad un matrimonio collettivo fra 80 ufficiali dell esercito e altrettante fanciulle, e poi introdusse nel regno la lingua e cultura greca.

Infine provò a conquistare persino l India, ma l’impresa non riuscì poiché i suoi soldati si rifiutarono di continuare.

Alessandro dopo qualche anno morì a causa di una violenta febbre da mal’aria, a 33 anni.

Gli venne assegnato l appellativo di Alessandro Magno, poiché ricordato come grande condottiero.

Fondò la famosa città Alessandria d Egitto.