Site icon Portale Scolastico | Atuttascuola

Banchi a rotelle: una questione di buon senso

Banchi a rotelle: una questione di buon senso

Quando sono stati proposti i banchi a rotelle nelle scuole, durante la prima pandemia, le intenzioni erano buone.

I banchi a rotelle avrebbero permesso di modificare la configurazione dell’aula, non più solo frontale, ma come un ambiente di apprendimento nuovo, cioè, a seconda delle situazioni, a ferro di cavallo, per attività come il debate o il brainstorming, o a gruppi di lavoro, per il cooperative learning e la peer to peer education.

Queste sono proposte che noi Dirigenti Scolastici sappiamo essere fondamentali per cercare di svecchiare il metodo di lavoro tradizionale. Il problema è che poi, quando sono arrivati questi banchi nelle scuole, sono stati gli alunni a comprendere che si poteva modulare, ma non secondo le proposte del docente, ma in base all’istinto e alla libertà concessa dal singolo docente.

È qui che compare il criterio fondamentale per la gestione della scuola, e anche dei soldi pubblici: il criterio del buon padre di famiglia.

Io ho richiesto invece solo sedie con rotelle e ribaltina per la nostra Aula Magna, e sono ottime.

Conosco colleghi, invece, che non sanno più come fare per liberarsi di questi banchi.

Nessuno vieta che si progettino nuovi ambienti di apprendimento, ma che la proposta parta dal basso, non dall’alto.

La cosa ancora più scandalosa è che adesso stanno chiedendo a noi dirigenti scolastici, che avevamo preso determinati banchi, di restituirli perché non sono a norma, cioè non seguono le regole antincendio, sulla sicurezza, o il distanziamento per l’emergenza sanitaria. Noi possiamo restituirli, e poi avremo i fondi per comprare altri banchi al posto di quelli. D’accordo, ma intanto chi paga i primi e gli ultimi banchi?

È proprio così difficile gestire la cosa pubblica con buon senso?

Audio Lezioni sulla Pedagogia e organizzazione della scuola del prof. Gaudio

Ascolta “Pedagogia e organizzazione della scuola” su Spreaker.

Exit mobile version