Contratti darea

Riferimenti normativi:

Legge 662/1996, art. 2, co. 203;

Delibera C.I.P.E. 21/03/1997;

Delibera C.I.P.E. 09/06/1999

Vigenza dal:

1997

 

 

Ambito territoriale:

Aree depresse (Mezzogiorno e Centro-Nord)

Descrizione:

Strumento operativo, concordato tra amministrazioni, anche locali, rappresentanze dei lavoratori e dei datori di lavoro, nonché eventuali altri soggetti interessati, per la realizzazione delle azioni finalizzate ad accelerare lo sviluppo e la creazione di una nuova occupazione in territori circoscritti, nell’ambito di aree interessate da gravi crisi occupazionali.

Elementi integranti del contratto sono, inoltre, accordi tra le parti sociali in materia di mercato del lavoro e accordi fra le amministrazioni per la semplificazione delle procedure.

Il contratto può essere attivato in presenza della disponibilità di aree attrezzate per insediamenti produttivi, progetti di investimento per una pluralità di iniziative imprenditoriali, un soggetto intermediario che abbia i requisiti per attivare sovvenzioni globali da parte delle UE.

Con le nuove regole, definite dal CIPE con la delibera del 9 giugno 1999, sarà consentito solo il finanziamento di protocolli aggiuntivi a contratti darea già stipulati o comunque in corso di istruttoria bancaria.

Istituzione responsabile:

Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica

Fonte del Finanziamento:

Risorse destinate dal CIPE, e risorse comunitarie.

    

Un pensiero su “Contratti darea

I commenti sono chiusi.