Esami di Stato nelle scuole italiane all’estero

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

a. s. 2008/2009

di Angelo Luongo La Tecnica della Scuola 9.2.2009

il Mae, al fine di assicurare lo svolgimento degli esami presso le scuole italiane secondarie all’estero ha reso disponibile il conferimento di incarichi per funzioni di commissario di esame anche a personale docente in servizio nelle scuole italiane. A.s. 2008/2009. Gli aspiranti dovranno spedire la domanda entro il 4 marzo 2009.
Il Ministero degli affari esteri ha emanato la circolare relativa agli esami presso le scuole italiane secondarie all’estero, statali e paritarie per l’a.s. 2008/2009 per il conferimento di incarichi anche a personale docente in servizio nelle scuole italiane.
I requisiti:
1) docenti a tempo indeterminato della scuola secondaria di secondo grado, in servizio nelle scuole metropolitane, con almeno 5 anni di servizio di ruolo nella classe di concorso di attuale titolarità, e a condizione che abbiano svolto per almeno una volta le funzioni di commissario negli esami finali di Stato (ex maturità);
2) docenti a tempo indeterminato della scuola secondaria di secondo grado, collocati fuori ruolo in servizio presso il Mae ai sensi dell’art. 626 del D.L.vo n. 297/1994, con almeno 5 anni di servizio di ruolo nella classe di concorso di attuale titolarità, e a condizione che abbiano svolto almeno una volta le funzioni di commissario negli esami finali di Stato (ex maturità).
Non possono produrre domanda i docenti che abbiano svolto l’incarico di commissario di esame presso una scuola italiana all’estero nell’anno scolastico 2007/08. Gli aspiranti appartenenti alle categorie aventi titolo alla nomina ai sensi della presente circolare, e che siano in possesso dei requisiti prescritti, debbono presentare domanda a: Ministero degli Affari Esteri – Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale Ufficio IV – Politiche Scolastiche, Piazzale della Farnesina, 1, 00194 Roma.
La domanda, debitamente compilata, deve essere spedita a cura dell’interessato, a mezzo raccomandata ordinaria, entro e non oltre il 4 marzo (farà fede il timbro postale di spedizione). Il predetto termine del 4 marzo è perentorio anche per gli aspiranti che intendano esprimere preferenze per sedi con esami in calendario australe.
La nomina è conferita dal Ministero degli affari esteri – DGPCC Ufficio IV con telegramma. L’accettazione, incondizionata, deve essere comunicata via fax (06-36913728) o via e-mail entro e non oltre tre giorni lavorativi dal ricevimento della nomina.
La mancata accettazione, motivata e opportunamente documentata, deve essere tempestivamente comunicata, nei modi sopra indicati, per consentire a questo Ministero l’immediata sostituzione. Le rinunce non comunicate o non motivate comporteranno l’inammissibilità della stessa domanda per i successivi due anni.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: