Site icon Portale Scolastico | Atuttascuola

Il settimo cielo

Libri-di-testo

Naghib Mahfuz

riassunto di Marianna Diterlizzi 

Questo racconto parla di due amici egiziani: Ra uf Abd Rabbihi e Anus Qadri.  Durante una uscita Anus uccide Ra uf; la causa era una giovane, Rashida, fidanzata con Ra uf, ma non era un segreto che di quella bella ragazza ne era innamorato anche Anus. Dopo esser morto Rauf assiste alla sua sepoltura per poi ritrovarsi in una città, accolto da un signore chiamato Abu: questo gli racconta del viaggio che avrebbe dovuto compiere prima di arrivare al settimo cielo: sarebbe salito di livello di volta in volta in base alla riuscita o meno della missione di cui sarebbe stato incaricato. Tra la condanna a morte, cioè la rinascita, l’assunzione con il quale sarebbe passato al cielo sucessivo e il diventare guida spirituale, il tribunale scelse per Rauf quest’ultima e divenne guida spirituale del suo stesso assassinio. Purtroppo però Rauf fallì nell’impresa poiché Anus decise di violentare Rashida e lei, per pura difesa, lo uccise; così anche Anus si ritrova nel primo cielo e il tribunale lo condanna a morte, e lo stesso fa con Rauf, poiché sua guida spirituale. I due ragazzi rinascono e questa volta Rauf nasce nella vecchia famiglia di Anus, e viene chiamato così in memoria del figlio deceduto e lo stesso successe con Anus. Con il passare degli anni Anus (Rauf) divenne ufficiale di polizia mentre Rauf andò a lavorare in un forno il cui proprietario era proprio il padre di Anus, Qadri el Gazzar, noto per la sua cattiva fama. Un giorno arrivò nella stazione di polizia Rashida, che chiedeva protezione e Anus, proprio come accadde nella vita precedente, si innamorò di lei, tanto che decise di scappare di casa per raggiungerla. Poco tempo dopo furono sorpresi uomini di Qadri el Gazzar estorcere del denaro agli operai, tra i quali cera anche Rauf; scoppiò immediatamente una rissa durante il quale Rauf rimase mortalmente ferito da Qadri el Gazzar, che a sua volta venne ucciso da Rauf. Cosi Quadri el Gazzar si ritrovò nel primo cielo a parlare con Abu, che gli disse che era stato condannato a morte dal tribunale, mentre a Ra uf viene riaffidato il compito di essere guida spirituale di Anus, la quale condotta si preannunziava buona e con essa aumentavano le probabilità di passare al secondo cielo. Prima di scomparire Rauf chiese ad Abu se, una volta raggiunto il settimo cielo, si avrebbe anche raggiunto la beatitudine eterna, senza dolore e preoccupazioni e Abu gli rispose che cosi si dice come incoraggiamento, ma che in realtà non esiste alcuna prova.
 

Exit mobile version