Lingua straniera livello B1

Condividi questo articolo!


Possibili contenuti della prova orale del concorso dirigenti scolastici

28 ore di Videoripasso Orale Concorso Dirigenti

Piano di studi sulle 8 aree del bando, con approfondimenti (teoria) ed esercitazioni, tutti gratis:

Premessa:

Rendersi conto che un dirigente scolastico deve conoscere almeno una lingua straniera

Altrimenti, se un docente non conosce nemmeno una lingua straniera ad un livello medio, è meglio che rimanga a fare il docente

Possibili contenuti dei quiz (fonte: cliro):

  • Inglese:

    • Aggettivi

      • aggettivi comparativi e superlativi

    • Nomi

      • nomi numerabili e non numerabili

      • prefissi e suffissi

      • nomi composti e aggettivi

    • Pronomi

      • pronomi relativi

    • Avverbi

      • avverbi di intensità e di frequenza

    • Verbi

      • presente – present simple e present continuous

      • passato – past simple e past continuous

      • futuro – will, be going to e present continuous

      • present perfect simple e present perfect continuous

      • past perfect

      • verbi modali

      • verbi frasali semplici

      • verbi che reggono la forma in –ing e l’infinito

    • Strutture sintattiche

      • Discorso indiretto

      • condizionali (If…will / If…would)

      • Come esprimere il concetto di abitudine con ‘used to’

      • Passivo

  • Francese:

    • l’interrogazione

    • la frase negativa

    • verbi regolari ed irregolari (presente, imperfetto, futuro, condizionale)

    • le présent progressif, le futur proche et le passé récent

    • il gerundio

    • l’ imperativo

    • accordo del participio passato

    • il passato prossimo e l’imperfetto

    • il congiuntivo presente

    • i pronomi complemento diretti e di termine

    • i pronomi doppi

    • i pronomi “en” e “y”

    • i comparativi e i superlativi

    • i pronomi relativi

    • gli indicatori temporali

    • gli avverbi di luogo e di tempo

    • gli indefiniti

    • l’espressione della quantità

    • le preposizioni di luogo e di tempo

    • i tre tipi di frase ipotetica

    • il discorso indiretto

    • la forma passiva

  • Tedesco:

    • Il sintagma nominale

      • casi: Nominativo, Accusativo, Dativo, Genitivo

      • il declinazione del sostantivo, anche la seconda declinazione – gli articoli determinativi, indeterminativi, possessivi e la loro declinazione

      • i pronomi personali dimostrativi, possessivi, indefiniti e la loro declinazione

      • i pronomi avverbiali

      • gli aggettivi: posizione predicativa, posizione attributiva; la loro declinazione, la formazione del comparativo e del superlativo  

    • Il sintagma verbale  

      • i tempi grammaticali: Präsens, Präteritum, Perfekt, Plusquamperfekt, Futur I

      • i verbi separabili

      • i verbi ausiliari e modali

      • i verbi riflessivi e reciprochi

      • i principali verbi irregolari, anche nel Präteritum, Perfekt e Plusquamperfekt

      • i modi: l’indicativo, l’imperativo, il congiuntivo (II)

      • il passivo: Präsens, Präteritum, Perfekt, Plusquamperfekt, Futur I

      • il passivo con un verbo modale: Präsens, Präteritum, Perfekt

      • il participio (anche in funzione come attributo > sintagma nominale) 

    • Altri componenti 

      • le principali preposizioni

      • i principali avverbi, incluso comparativo e superlativo

      • le principali congiunzioni, sia quelle per collegare due frasi principali che quelle per collegare una frase principale ed una frase secondaria 

    • La sintassi  

      • la frase interrogatoria

      • la costruzione con l’infinito (um + zu + inf.)

      • la frase relativa

      • le frasi secondarie avverbiali: Temporalsatz, Konditionalsatz, Konzessivsatz, Modalsatz, Konsekutivsatz, Kausalsatz, Finalsatz 

  • Spagnolo:

    • Formazione delle parole

      • Derivazione, composizione, sigle e acronimi

    • Sintagma verbale I: azioni abituali, descrizioni, gusti e preferenze, interessi, desideri e opinioni

      • Esprimere l’opinione con  (no) creer / pensar / opinar / parecer + que + indicativo / subjuntivo

      • Esprimere giudizi di valore , dare consigli, suggerimenti, esprimere sentimenti, certezze e dubbi con la struttura subordinante V1 + que + V2

      • Trasmettere informazioni in stile indiretto mediante l’uso della struttura Me han dicho / dijeron / decían + que + información

      • Esprimere un augurio con me gustaría + infinitivo, ojalá / que + subjuntivo  e mediante l’uso della struttura V1 + que + V2

      • Esprimere il dubbio con gli avverbi quizás, tal vez, seguramente, etc. + indicativo / subjuntivo y a lo mejor + indicativo

      • Formulare istruzioni e consigli; interdire tramite il modo imperativo

      • Esprimere l’inizio , la reiterazione,  la conclusione e la durata di azioni con alcune perifrasi verbali ponerse + a + infinitivo, volver + a + infinitivo, dejar + de + infinitivo, seguir + gerundio, etc.

      • Forme verbali del modo congiuntivo

    • Sintagma verbale II: narrazione e descrizione riferite al passato e al futuro; ipotesi e consigli; istruzioni e obblighi

      • Esprimere azioni future riferite al passato e di probabilità nel passato con l’uso del condizionale semplice

      • Esprimere azioni future precedenti ad altre azioni o momenti futuri con il futuro compuesto

      • Esprimere le ipotesi non avverate; riferire informazioni sul futuro in stile indiretto passato con condicional compuesto

      • Esprimere delle circostanze temporali mediante le congiunzioni antes de (que), cuando, mientras,  después de, en cuanto, tan pronto como, al, siempre que, desde que, hasta que, ecc.

      • Esprimere la condizione con si ed altre congiunzioni

    • Nessi (preposizioni, congiunzioni, ecc.)

      • Esprimere la causa con (no) porque + indicativo / subjuntivo; la finalità con para + infinitivo e para (que) + subjuntivo

      • Obiettare utilizzando la congiunzione aunque + indicativo / subjuntivo

      • Esprimere la conseguenza con tan, tanto, tant-o, tant-a, tant-os, tant-as, tal, ecc. e con le locuzioni en consecuencia y por (lo) tanto.

    • Segnali discorsivi

    • Organizzare il discorso

      • Esprimere l’addizione con además, asimismo, encima, incluso

    • Organizzare l’ordine del discorso

      • Strutturare ciò che è detto o scritto tramite en primer lugar / en segundo lugar (…), por una parte / por otra parte, de un lado / de otro lado, asimismo

      • Esprimere la digressione con por cierto y a propósito

      • Esprimere la correzione con mejor dicho

      • Esprimere  la presa di distanza o lieve obiezione con de todos modos

      • Riassumere ciò che è stato detto o scritto con en conclusión, en definitiva, en fin y al fin y al cabo

      • Esemplificare con por ejemplo y en concreto

      • Rafforzare un enunciato con de hecho y en realidad

libri

Lascia un commento

shares