Celebrazioni giornata della memoria 2008

Condividi questo articolo!

La Città di Belluno, per tramite dell’ Istituto Storico Bellunese della Resistenza e dell’Età Contemporanea ha scelto di celebrare la Giornata della Memoria dell’Olocausto (Legge dello Stato 211/2000) a nome e titolo della triestina Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d’Italia, deportata Auschwitz n° 81672. La commemorazione si svolgerà dalle ore 17.00 presso l’Auditorium Comunale, in Piazza del Duomo, nel corso della quale, con la partecipazione del figlio Gianni Peteani, verrà presentata la recentissima Biografia sulla Peteani, scritta dalla Prof.ssa Anna DiGianantonio, per la collana editoriale dell’Istituto Regionale di Storia del Movimento di Liberazione del Friuli Venezia Giulia di Trieste. La scelta di Belluno, come Trieste Medaglia d’Oro della Resistenza,
trae spunto dal fascino severo della Storia di Ondina che partendo dal pionierismo resistenziale venne in seguito segregata al comando delle SS di Trieste e poi, in 5 giorni di tradotta a mezzo carro bestiame, scaraventata nel baratro della degenerazione umana: Auschwitz. Ma vi è un fattore specificatamente interregionale ad accentuare l’attenzione sul percorso della nostra partigiana triestina, ovvero la sua unione con il giornalista bellunese GianLuigi Brusadin, trasferitosi a Trieste sul finire degli anni ’50, ove la coppia per trent’anni assunse il ruolo di promotore librario, nella prima Agenzia Libraria degli Editori Riuniti delle tre Venezie da loro gestita. L’evento replica pertanto l’edizione della Giornata della Memoria 2005 a Cassino, quando la città Laziale a sua volta intese dedicare il 27 Gennaio a Ondina Peteani, confermando oggi l’importanza e la forza testimoniale di questa Donna divenuta oggi simbolo democratico-antifascista della lotta contro qualsiasi forma di prevaricazione.

http://www.geocities.com/ondinapeteani/parte11.html

pubblicazione a cura di Gianni Peteani

shares