Dal Carnevale al teatro

Condividi questo articolo!

doppio appuntamento per il week end di Fusignano

fonte: lugonotizie – 7 aprile 2011

Marta Cuscunà

Sabato 9 aprile, ritorna a Fusignano il Carnevale dei Ragazzi. Dalle ore 14 in poi, nel centralissimo Corso Emaldi, piazza Corelli e vie laterali, si terrà il tradizione corso mascherato con carri allegorici, gruppi a piedi e soprattutto la consueta allegria della festa. Ma la sfilata edizione 2011, avrà una spiccata vocazione musicale, una edizione fortemente connotata dalle sonorità, oltre ai classici e sempre divertenti intrattenimenti d’animazione. Ad aprire il corso mascherato saranno la musica itinerante del gruppo La banda del buonumore di Casola Valsenio, il pluripremiato gruppo spettacolo Le Fruste d’oro con musiche, fruste sonore e balli della nostra tradizione.

Tra le sorprese più attese, a grande richiesta torna, il “carro musicale” dei Radis: notissima band in uscita a giorni col nuovo disco, che con il loro sorprendente folk accompagnerà la sfilata in concerto a bordo di un carro del corso mascherato. Presenta la manifestazione Giovanni Gabelli. Inoltre, come ormai da tradizione, durante la sfilata, per tutti, dolci tipici e sano vino romagnolo.

L’iniziativa è promossa da Comitato promotore “Carnevale fusignanese” in collaborazione con: Parrocchia San Govanni Battista, Comune di Fusignano, Pro Loco, Auser e diverse associazioni del territorio. Ultimo appuntamento per la stagione Voci di Scena in programma all’Auditorium Arcangelo Corelli di Fusignano.

Domenica 10 aprile alle ore 21 in programma “È Bello Vivere Liberi” scritto ed interpretato da Marta Cuscunà. Spettacolo ispirato alla biografia di Ondina Peteani, la prima staffetta partigiana d’Italia deportata ad Auschwitz: n° 81 672, “È Bello Vivere Liberi” ha vinto il Premio Scenario 2009. E’ un monologo felicemente atipico, che ha incontrato una grande fortuna di critica ma anche di di pubblico, poiché efficace ed attento ai piccoli gesti del quotidiano. Una storia semplice ed intensa in cui anche l’orrore del lager può essere raccontato, senza che lo spettacolo perda lo straordinario candore e la felicità nel racconto.

A supportare il lavoro di Marta Cuscunà, gli oggetti di scena realizzati da Belinda De Vito, luci e audio Marco Rogante, produzione Babelia-Opera Estate Festival Veneto. Spettacolo ispirato alla biografia di Ondina Peteani, la prima staffetta partigiana d’Italia deportata ad Auschwitz: n° 81 672. Monologo felicemente atipico, efficace ed attento ai piccoli gesti del quotidiano.”E’ bello vivere liberi” ha vinto il Premio Scenario Ustica 2009. Una ricerca in cui anche l’orrore del lager può essere raccontato, senza che lo spettacolo perda lo straordinario candore e la felicità nel racconto.

L’iniziativa che apre le manifestazioni per celebrare il 25 aprile e verra’ replicata nella mattinata per alcune classi della locale Scuola Media, è promossa dal Comune di Fusignano-Unione dei Comuni della Bassa Romagna,A.n.p.i.Fusignano. Patrocinio Regione Emilia-Romagna, Provincia di Ravenna,

Per info: cultura@comune.fusignano.ra.it, Urp 0545.955653 0545.955672 fax.0545.50164.

Ingresso 7 euro

shares