Natalia Ondina Peteani

Condividi questo articolo!

Come Ondina Peteani sfuggì ai carabinieri il 27 giugno 1943

da Le donne che hanno cambiato la storia di Roberto Moliterni su Donna Moderna

Si fa chiamare Natalia, anche se il vero nome è Ondina Peteani.
È la prima staffetta partigiana, una delle 35mila in Italia durante la seconda guerra mondiale. 
Deve portare cibo e notizie agli antifascisti nascosti sulle montagne, ma all’inizio delle sue missioni, il 27 giugno 1943, trova i carabinieri. Riesce a scappare solo grazie a una compagno.
Finisce prigioniera ad Auschwitz e poi a Ravensbruck, riesce a scappare, fa 1300 chilometri a piedi per tornare a casa.
«È bello vivere liberi», sono le sue ultime parole, 60 anni dopo.

shares