Una strada intitolata a Ondina Peteani

Condividi questo articolo!

Una strada sarà intitolata alla “staffetta” Ondina Peteani

a cura di Gianni Peteani

da “Il Piccolo” di Trieste – 22 maggio 2013

In deficit di vie intitolate alle donne, come la maggior parte dei Comuni italiani, Monfalcone sabato colmerà almeno in parte la lacuna sabato, alle 11.30, dedicando la strada di collegamento tra via Grado e via Capitello del Cristo. La scelta, inseguita da tempo dall’amministrazione comunale, è stata quella di dedicare la via a Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d’Italia, deportata ad Auschwitz, una vita di impegno civile nell’Anpi e politico nel Pci, scomparsa dieci anni fa. L’iniziativa è stata condivisa con il Comune di Staranzano, sotto la cui giurisdizione ricade una parte del tracciato della strada, e per attuarla si è atteso che venisse completata la risistemazione della strada, su cui fra l’altro al momento non insistono delle abitazioni o realtà commerciali. «Questa intitolazione nasce da due motivi paralleli – ha spiegato ieri l’assessore ai Servizi demografici Cristiana Morsolin, annunciando l’evento di sabato -. Il primo è quello di ricordare una figura importante per il nostro territorio che ha assunto fra l’altro un rilievo nazionale, grazie anche allo spettacolo di Marta Cuscunà e al libro di Anna Digianantonio, valorizzando l’apporto femminile alla lotta di Liberazione». Il secondo è appunto quello di «aumentare il numero di vie dedicate a donne». Il Comune di Staranzano da parte sua ha accolto con entusiasmo alla proposta dell’amministrazione monfalconese, come ha sottolineato ieri l’assessore Riccardo Marchesan, perché «quello di Ondina Peteani è nome che è importante ricordare». Lo è anche per il figlio Gianni Peteani, presidente del Comitato permanente Ondina Peteani, che ringrazia l’amministrazione monfalconese e in particolare il sindaco Silvia Altran, gli assessori Paola Benes e Cristiana Morsolin per questo traguardo raggiunto. «L’intitolazione di una via – afferma – è un’azione permanente ricca di significati, capace di coniugare memoria e contemporaneità nell’accezione migliore: quotidiana e civile di transito, unione fisica, materiale, tra luoghi e persone». Con questa intitolazione, prosegue Gianni Peteani, si riconosce inoltre il sacrificio di tutti i giovani partigiani che operarono nel territorio e «si contribuisce a salvaguardare i valori per i quali fermamente si schierarono». Lo scoprimento della targa con il nuovo nome della via avrà luogo sabato, alle 11.30, alla presenza delle autorità dei Comuni di Monfalcone e Staranzano e del figlio di Ondina Peteani, Gianni. Sarà anche presente il Coro partigiano Pinko Tomazich di Trieste.(la.bl.)

Intitolazione toponomastica a Ondina Peteani – prima staffetta partigiana d’Italia – deportata Auschwitz 81672 a Monfalcone sabato 25 maggio – invito in pdf, disponibile locandina in formato gif (immagine)

file AUDIO della Cerimonia d’inaugurazione della Via a Ondina Peteani in mp3

Foto della cerimonia

Sindaco di Monfalcone, prof.ssa Silvia Altran

Sindaco di Staranzano, avv. Silvio Presot

Presidente Consiglio Provinciale di Gorizia – dott. Gennaro Fa

Sindaco di Monfalcone, Prof.ssa Silvia Altran

Sindaco di Staranzano, Avv. Silvio Presot

Assessore Comune Staranzano, Sig. Riccardo Marchesan

Il Coro Partigiano Triestino Pinko Tomazic

Moreno Luxich, Comitato antifascista permanente Fincantieri – Monfalcone

L’attrice Marta Cuscunà e Gianni Peteani scoprono la segnaletica di Via Ondina Peteani

shares