L’orto di Frankestein


Jean-Marie Pelt

Scheda del libro di Riccardo Porrati

Autore

Jean-Marie Pelt è stato professore di biologia delle piante e cryptogamia alla facoltà di farmacologia di Nancy prima ancora della fondazione, nel 1972, dell’istituto europeo di ecologia. In seguito ha insegnato botanica e fisiologia delle piante alla facoltà di scienza dell’università di Metz. Presiede una serie di istituzioni di rilievo tra cui l’istituto europeo di ecologia e la fondazione europea per l’uomo, la natura e la vita.

 

Trama

In questo testo vengono esposte delle idee che l’autore ha riguardo all’uso dellingegneria genetica.

Il libro ha come punto di partenza una definizione prettamente scientifica di gene, DNA e di tutte le conoscenze di base dellingegneria genetica. Dopo queste definizioni e introduzioni alla materia l’autore si concentra prevalentemente sulle piante e sugli animali, illustrando le varie scoperte che la genetica ha apportato sulle diverse specie. L’autore dà poi una sua opinione sulle varie scoperte per poi passare a discorrere sulle conseguenze che questi esperimenti potrebbero creare sull’ecosistema e sui danni che potrebbero arrecare alla salute. Il libro prosegue con i limiti dellingegneria genetica, per poi focalizzare il discorso sugli OGM e sul pensiero delle persone a riguardo. Il capitolo successivo riguarda l’economia; vengono cioè descritti i motivi economici per cui gli OGM stanno prendendo piede così velocemente, sostituendosi ai normali prodotti; vengono inoltre fatte previsioni per il futuro. Il libro si conclude con un confronto tra i bisogni della società e la risposta che ne deriva dalla scienza; non sempre questa ultima riesce a soddisfare la società, anzi sovente la risposta della scienza causa più problemi alla società.

 

Stile

I primi capitoli di descrizione sono stati scritti con un linguaggio prettamente scientifico e articolato, il resto del libro si presenta con un linguaggio ricco di termini scientifici e frasi articolate; il testo è comunque scorrevole e ben organizzato anche per una persona che all’inizio della lettura non ha conoscenze nel campo della genetica.

 

Tematiche

Una delle tematiche estrapolate da questo libro può essere riassunta nella seguente domanda : fino a che punto può spingersi la scienza?

Un secondo tema riguarda le conseguenze che hanno gli esperimenti sull’uomo e sull’ambiente.

Un’altra tematica è l’aspetto economico legato all’introduzione degli OGM sul mercato.

La tematica principale e conclusiva è il rapporto tra la scienza e la società.

 

Commento

Questo libro mi ha illustrato alcuni effetti che hanno questi nuovi prodotti, di cui io non ero a conoscenza. È stato un libro molto utile perché mi ha permesso di confrontare il mio punto di vista con quello di un’altra persona. In conclusione mi sento di dire che non sono d’accordo con la maggior parte dei pensieri dell’autore e penso che il discorso dellingegneria genetica vada approfondito sempre di più. Penso che l’autore si sia concentrato troppo sullesprimere i difetti che comportano questi prodotti e non abbia pensato invece hai loro vantaggi. Tuttavia è stato un libro molto interessante.

 di RIccardo Porrati