La Croce e l’Uomo

Sharing is caring!


poesia sulla settimana santa

di Vincenzo Andraous

La Croce e l’Uomo,

il sangue,

lo sfinimento,

umana fragilità.

La Croce e l’uomo,

ultima volontà

di un perdono.

La Croce e l’Uomo,

risorge e ricompone

l’ingiustizia,

quella ottusa e conclusa,

che non intende

arretrare.

La Croce e l’Uomo,

dove ritrovare

un sussulto di dignità.

La Croce e l’Uomo,

in ginocchio,

con lo sguardo in alto,

dove appesa a mezzaria

sta la lezione,

ben custodita

nella preghiera,

quella che non si impara

alla lavagna,

tra gessetti abbandonati e

parole spese male,

si apprende con l’esempio,

da perseguire in orme digitali,

che portano agli Uomini

ai piedi della Croce.

Auguri di buona Pasqua,

Auguri di buona riconciliazione,

Auguri di buona vita.

Insieme.

Vincenzo Andraous
tutor Comunità
Casa del Giovane
Pavia aprile 2009

shares