Site icon Portale Scolastico | Atuttascuola

LE GUERRE IN ITALIA DEL 1400-1500

Libri-di-testo
FINE DELL’EQUILIBRIO

          1455 » il trattato di Lodi dà inizio alla politica dell’equilibrio che mira alla conservazione del quadro

   politico italiano nelle relazioni esterne e all’interno dei singoli Stati

» ultimi decenni del ‘400 sono l’età delle congiure per un malessere interno agli Stati

          La congiura dei Pazzi

» il malessere interno alla classe dirigente sfocia in un episodio drammatico

» dal 1469 Lorenzo de Medici, detto il Magnifico, era il signore della città

» 1478 » congiura guidata dalla famiglia dei Pazzi, rivale dei Medici, appoggiata dal papa Sisto IV

               della Rovere, che voleva estendere il suo potere sulla città

            » attentato nella chiesa di Santa Maria del Fiore » ucciso Giuliano, fratello di Lorenzo

            » era un pretesto per far valere gli interessi di parte nascosti sotto un appello alla libertà

            » il popolo rimane fedele ai Medici, si scatena contro i congiurati, uccidono Jacopo dei Pazzi

          Nuove guerre

» ha origine da questo episodio una nuova guerra tra Firenze alleata con Milano e Venezia contro il

   papato, la Repubblica di Siena ed il Regno di Napoli » alleanze per interessi non sono mai solide

» Lorenzo convince il re di Napoli Ferrante della pericolosità del crescente potere del papa

» Ferrante si allea con Firenze e Sisto IV è obbligato a stipulare una pace(1480)

» nuovo conflitto causato dalle ambizioni espansionistiche di Venezia che mirava ad impadronirsi

   del Ducato di Ferrara, feudo del papa » Sisto lo cede, perché cercava alleati per una sua vendetta

» la lega composta da Firenze, Napoli, Milano, Bologna e Mantova si oppose a questa manovra

» 1482-84 » guerra di Ferrara si concluse con la pace di Bagnolo per cui Ferrara rimase indipendente

                     ma cedeva a Venezia il Polesine

          La congiura dei baroni

» 1485 » crisi interna del Regno di Napoliche provoca l’insurrezione della città dell’Aquila

            » i ribelli vengono appoggiatidal nuovo pontefice Innocenzo VIII che mandò loro un esercito

            » Lorenzo il Magnifico interviene e le truppe papali rientrano a Roma

            » Ferrante concentra le su forme militari contro i ribelli annientandoli

» 1492 » morte di Lorenzo il Magnifico » era stato il garante della politica dell’equilibrio

            » continue congiure » quadro politico italiano è sull’orlo del collasso

          Il ducato di Milano

» 1476 » la crisi interna al Ducato precipita in una congiura nobiliare

            » conclusa con l’uccisione del duca Galeazzo Maria Sforza

            » gli succede il figlio Gian Galeazzo II (1476-1494), ma era incapace e malato

» il vero detentore del potere è lo zio Ludovico il Moro, che detiene il potere al suo posto

» Gian Galeazzo aveva sposato una nipote del re di Napoli Ferrante e ne aveva avuto un figlio

» Ferrante aveva mire, fondate dal punto di vista dinastico, su Milano: contestò il potere di Ludovico

» Ludovico chiamò in soccorso il re di Francia Carlo VIII invitandolo a far valere i suoi diritti

   dinastici sul Regno di Napoli (gli angioini erano stati cacciati nel 1442) » gravi conseguenze

» Ludovico dà alla Francia il pretesto per invadere l’Italia partendo da Napoli » mossa sbagliata

   perché dopo aver raggiunto il suo obiettivo Ludovico non sarebbe stato in grado di controllare o

   liquidare la potenza Francese in Italia come avrebbe potuto fare con qualsiasi altro stato italiano

» iniziano le guerre d’Italia » lungo periodo di conflitti tra grandi potenze europee per il suo possesso

          La discesa di Carlo VIII

» 1494 » inizia la discesa in Italia con un esercito potentissimo, dotato di artiglieria moderna

            » le fortificazioni dei castelli italiani non sono in grado di fronteggiare i cannoni

            » viene ricevuto a Milanocon onori trionfali da Ludovico il Moro

            » muore Gian Galeazzo II e Ludovico diventa duca di Milano

            » viene accolto a Firenzedal figlio di Lorenzo, Piero dei Medici, con fin troppo calore

            » provocò l’ostilità dei fiorentini e la caduta della signoria

» 1495 » arrivano a Napoli » il nuovo re Ferdinando II, nipote di Ferrante, si rifugia in Sicilia

            » la facilità con cui i francesi conquistano il Regno di Napoli allarma gli Stati italiani

            Â» capovolgimento delle alleanze » Ludovico il Moro costituisce una lega antifrancese

            » lega antifrancese = Venezia, il papa, Massimiliano d’Asburgo, i re di Spagna Ferdinando II

               di Aragona e Isabella di Castiglia, Milano » di fronte alle ostilità Carlo ritorna in Francia

            » durante il rientro, si scontra vincendo con un esercito della lega presso Fornovo sul Taro

           » Ferdinando II si insedia ancora sul trono di Napoli e Venezia occupa i porti pugliesi

          Savonarola

» la cacciata di Piero dei medici a Firenze porta ad una restaurazione della Repubblica

» il potere passò ad un movimento popolare con a capo un frate domenicano, Girolamo Savonarola

» predicava contro il lusso della ex-signoria ed il nepotismo del papa corrotto Alessandro VI Borgia

» cercava la purificazione della città ed un rinnovamento della Chiesa

» lui ed i suoi seguaci erano detti “piagnoni” per il loro moralismo intransigente

» riforme » imposta fondiaria

                » imposta progressiva sul reddito

                » spingono le famiglie patrizie ed i sostenitori dei Medici a coalizzarsi contro Savonarola

» 1498 » le famiglie aristocratiche isolano Savonarola e lo condannano a morte come eretico

          La spedizione di Luigi XII

» Carlo mostrò la debolezza degli Stati italiani e la possibilità di approfittare delle loro rivalità

» successore di Carlo VIII, Luigi XII (1498-1514) riprese la politica espansionistica francese in Italia

» Luigi era imparentato con la dinastia dei Visconti che Ludovico aveva spodestato » decise di

   rivendicare il possesso della Lombardia» prima di agire preparò un piano d’azione con alleanze

» si allea con Venezia concedendogli Cremona e Chiara d’Adda, di cui non si interessava

» si allea con gli svizzeri concedendo loro la contea di Bellinzona (corrispondente al Canton Ticino)

» si allea con Cesare Borgia concedendogli la Romagna » poi Luigi mira al Regno di Napoli

          Guerra tra Francia e Spagna

» 1500 » Luigi XII sconfigge Ludovico il Moro, lo cattura e lo porta in Francia dove muore nel 1518

            » stipula segretamente il trattato di Granada con Ferdinando il Cattolico, re di Spagna

» trattato di Granada » spartizione del Regno di Napoli, alla Francia la Campania e l’Abruzzo, alla

                                     Spagna la Calabria e la Puglia » Spagna unica alleata contro gli italiani

                                  » conveniente per entrambi, che avrebbero guadagnato terre senza combattere

                                  » mossa spregiudicata per Ferdinando perché portava all’esclusione, da parte di

                                     un Aragona, del ramo cadetto della dinastia aragonese a Napoli

» venuto a conoscenza dell’accordo, il re di Napoli Federico III(1496-1501) abdicò a favore della

   Francia ottenendo in cambio il Ducato d’Angiò » si vendica con un’azione astuta, fa saltare l’intesa

» Francia e Spagna entrano in guerra » Francia viene sconfitta » costretta a sottoscrivere una pace

» 1504 » armistizio di Lione » Regno di Napoli alla Spagna, Ducato di Milano alla Francia

          La lega di Cambrai

» Veneziaapprofittò della caduta di Cesare Borgia (detto Valentino) per occupare la Romagna

» lega antiveneziana = lega di Cambrai = papa Giulio II, re di Francia Luigi XII, Massimiliano

   d’Asburgo, re di Spagna Ferdinando il Cattolico

» 1509 » battaglia di Agnadello in cui Venezia viene duramente sconfitta

            » a salvarla fu la ribellione dei ceti popolari urbani che si opposero ai nemici + le rivalità tra i

               suoi nemici + abilità diplomatica della classe dirigente

» Venezia perde la gran parte della terraferma ed i porti in Romagna, nel Polesine ed in Puglia

          La lega santa

» il pontefice Giulio II fu il primo che mise in crisi la lega che egli stesso aveva promosso

» temeva che il crollo di Venezia rafforzasse la presenza straniera in Italia » uscì dall’alleanza

» re di Francia cercò di convocare un concilio per deporre il papa

» 1511 » costituzione di una Lega santa che raccolse intorno al pontefice Venezia, Inghilterra,

               Spagna, impero, svizzeri in un’alleanza antifrancese

            » la fanteria svizzera invase la Lombardia e cacciò i francesi restituendo il ducato di Milano

               al figlio di Ludovico il Moro, Massimiliano Sforza

» Firenze, alleata ai francesi, fu abbattuta dagli spagnoli, che ripristinano la signoria dei Medici

»1515 » muore Luigi XII, gli succede Francesco I (1515-47)

           » Francesco I riconquistò con i veneziani la Lombardia nella battaglia di Marignano

          La pace di Noyon

» 1513 » morte improvvisa del pontefice Giuliano II e suo successore papa Leone X (1513-21)

» 1516 » il papa promuove un accordo tra le potenze che si contendevano la penisola

            » pace di Noyon: conferma alla Spagna il possesso del Regno di Napoli e alla Francia il

              Ducato di Milano » avrebbe dovuto assicurare un periodo di non belligeranza in Italia

Exit mobile version