L’importanza dell’insegnamento dei latino nella scuola a indirizzo scientifico

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

tema svolto di Daniel Migliozzi

Tesi:

il Latino nelle scuole a indirizzo scientifico è una materia superflua; Argomenti a favore:

-Latino cosiddetta lingua morta;

-Minor possibilità di approfondimento di materie scientifiche; -difficoltà di studio di una lingua nuova oltre all’inglese.

Antitesi:

-Latino da cui puoi estrapolare il significato di termini di oggi; -Cultura più ampliata e varia.

Confutazione antitesi:

-Cultura più mirata al tipo di lavoro che ti preparerai a fare e non obbligo di studio ma solo facoltativo per chi ne sia davvero interessato. Riaffermazione tesi:

-Le ore utilizzate per il Latino possono essere spese per attività più interessanti e utili agli studenti nel loro futuro.

Svolgimento:

lo considero lo studio dei Latino, nelle scuole ad indirizzo scientifico, una materia superflua e, priva di frutto nel futuro di chi è costretto a studiarlo. Difatti ho scelto un indirizzo in cui le ore dedicate al Latino vengono sostituite con materie scientifiche che vanno ad aumentare le mie conoscenze nelle materie che ho deciso di sviluppare per poi trarre vantaggio in futuro. Inoltre il Latino è una lingua che non si usa più e ormai la si può trovare solo in testi antichi o nei nomi scientifici di medicine, specie animali, dinosauri,… Non dico che il Latino sia inutile, infatti non ne propongo la totale eliminazione dalle materie di studio ma solo che venga tolto dagli indirizzi scientifici dove le materie umanistiche (come Latino, grammatica, antologia, … ) dovrebbero esser meno sviluppate rispetto a quelle scientifiche. inoltre il Latino è una lingua nuova da imparare che si va ad aggiungere all’inglese che, notoriamente, non è una materia facile da studiare e, soprattutto, riuscire a capire e “praticare” correttamente. Ma a differenza dell’Inglese che ti servirà nella vita il Latino è una delle cosiddette lingue “morte” non essendo più parlato, normalmente, da nessuno. Infatti anche se sia uno Spagnolo sia un Italiano hanno studiato Latino non gli verrebbe mai in mente di utilizzare questa lingua conosciuta da entrambi come mezzo di comunicazione. Tuttavia il Latino ha anche dei vantaggi, infatti, dal Latino puoi risalire al vero significato di molte parole della nostra lingua e di molte lingue europee. Inoltre con lo studio del Latino avvantaggi la tua cultura in campi diversi da quelli rigorosamente scelti dall’indirizzo scientifico.

Ma molte persone preferirebbero avere una cultura più adeguata nella materia che usano quotidianamente sul posto di lavoro rispetto ad ampliare la loro “saggezza” in settori in cui non hanno mai niente a che fare. Ma qualora non si volesse eliminare totalmente il Latino si potrebbe sempre proporlo come materia aggiuntiva e facoltativa in modo che chi ne sia davvero interessato o voglia solo provar I”emozione di un parare una lingua internazionale dei tempi antichi ne possa far la conoscenza.

Concludo dicendo ribadendo che le materie scientifiche troverebbero solo vantaggio dalla sparizione del Latino, dando la possibilità agli studenti di apprendere cose di cui non avrebbero potuto avere conoscenza con un minor numero di ore di spiegazione.

Daniel Migliozzi

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: