Nell’imminenza dei quarant’anni di Mario Luzi

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Nell’imminenza dei quarant’anni di Mario Luzi

Questa poesia è tratta dalla raccolta poetica Onore del vero del 1957, e rappresenta una sorta di bilancio della vita nel mezzo del cammino, un bilancio, però, non intimistico, anzi aperto alla condivisione delle proprie esperienze con tutta l’umanità

Nell’imminenza dei quarant’anni (testo della poesia)

 

Il pensiero mi insegue in questo borgo

cupo ove corre un vento d’altipiano

e il tuffo del rondone taglia il filo

sottile in lontananza dei monti.

 

Sono tra poco quarant’anni d’ansia,              5

d’uggia, d’ilarità improvvise, rapide

com’è rapida a marzo la ventata

che sparge luce e pioggia, son gli indugi,

lo strappo a mani tese dai miei cari,

dai miei luoghi, abitudini di anni                  10

rotte a un tratto che devo ora comprendere.

L’albero di dolore scuote i rami…

 

Si sollevano gli anni alle mie spalle

a sciami. Non fu vano, è questa l’opera

che si compie ciascuno e tutti insieme           15

i vivi i morti, penetrare il mondo

opaco lungo vie chiare e cunicoli

fitti d’incontri effimeri e di perdite

o d’amore in amore o in uno solo

di padre in figlio fino a che sia limpido.        20

 

E detto questo posso incamminarmi

spedito tra l’eterna compresenza

del tutto nella vita nella morte,

sparire nella polvere o nel fuoco

se il fuoco oltre la fiamma dura ancora.       25

 

Audio Lezioni su Mario Luzi del prof. Gaudio

Ascolta “Mario Luzi” su Spreaker.

Pubblicità
shares