URBES

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

                  Permissivo per alcune cose era invece irremovibile nei principi della Fede e non aveva paura nemmeno dell’imperatore. Accadde infatti a Tessalonica che un giorno fu arrestato per una mancanza un auriga; questi era l’idolo del popolo nella corsa dei cavalli e quando il popolo venne a sapere dell’arresto eseguito dai pretoriani, si gettò contro di loro. A Teodosio il grande questa faccenda non piacque per niente e diede ordine ai soldati di punire i tifosi. Ci fu un massacro, infatti in una sola giornata furono trucidati quasi trecentomila cittadini inermi. Ambrogio e l’imperatore (I)

Ipertesto-presentazione multimediale creata dalla classe IIE (anno scolastico 1998-99) Liceo Scientifico “D.Bramante” di Magenta, con la supervisione del professor Gaudio
Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: