Se vuoi scrivere articoli sulla scuola puoi farlo chiedendo al webmaster unico Luigi Gaudio tramite email a [email protected] di essere abilitati come “Autore“.

In seguito clicca su https://www.atuttascuola.it/wp-login.php
con i tuoi identificativi
cioè,
1) sulla mascherina utente inserisci la email con cui sei registrata/o oppure il tuo nome.cognome, quindi
2) inserisci la tua password
Puoi modificarla
A questo punto puoi cliccare su “nuovo” per inserire un nuovo articolo, seguendo queste regole:
  1. il tuo testo deve avere un titolo nella piccola mascherina superiore “Aggiungi titolo”
  2. deve avere una piccola introduzione chiamata “descrizione” separata dal resto dell’articolo, che serve a google per far capire agli utenti di cosa stai per parlare. Possiamo definirlo un abstract, un sottotitolo, una brevissima sintesi di due o tre righe, di 30 parole o poco più. Esempio: L’allargamento del conflitto della seconda guerra mondiale vide la partecipazione del Giappone e degli Stati Uniti d’America, ed, in generale, lo spostamento del teatro della guerra anche in altri continenti, quali l’Asia, l’Africa e appunto l’America.
  3. scrivere poi il corpo dell’articolo, allineamento GIUSTIFICATO, che può contenere un link ad un singolo video,  appunti, riflessioni, ecc…
  4. se possibile inserire nel menu a destra una immagine in evidenza.

Atuttascuola seleziona gli autori, non seleziona i testi. Ciò vuol dire che tu, essendo un autore, sei autorizzato ad inserire autonomamente i testi,
gli articoli che vuoi, con la periodicità che preferisci, senza limitazioni, tranne quelle del rispetto degli altri e della costituzione.

Se hai capito le regole, clicca in alto sulla barra su “nuovo articolo”.
Alla fine torna sul sito e controlla, infatti è sempre buona norma fare un check, perché può scappare sempre qualche refuso.
Comunque, da quel momento in poi potrai tornare sull’articolo per modificarlo, cancellarlo, scriverne uno al posto di quello, ecc…
Se conosci wordpress puoi usare anche strumenti avanzati di editor, come l’editor a blocchi, altrimenti usa l’editor classico