Il ministro Bussetti ha bisogno del recupero

Il ministro Bussetti, alla festa della lega di Romagna, ha espresso le linee del cambiamento in atto: attualmente “I nostri studenti devono avere competenze, che tradotto in pratica vuol dire saper fare, e ci siamo completamente dimenticando delle attitudini”.

Un’asserzione da cui traspare una nebulosità  concettuale inaccettabile.

La competenza è un’entità  composta. Le sue componenti sono: attitudini e conoscenza.

Il termine competenza rimanda al comportamento esibito da chi affronta un compito. E’ “un saper fare” che consente d’osservare sia le capacità , sia le abilità , sia il possesso delle conoscenze necessarie alla soluzione dell’incombenza.

La competenza è un timone, che rende possibile il governo dei processi d’apprendimento!