L’apertura di nuovi supermercati  e centri commerciali nel territorio comunale

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

esercizio sul tema argomentativo

svolgimenti di due alunni, con due opinioni diverse

1)

Il continuo aumento dell’inflazione ha spinto la nostra società ha cercare di acquistare merce sempre più all’ingrosso, uno dopo l’altro i comuni hanno iniziato a riempire il loro territorio con centri commerciali e supermercati senza tenere conto dell’attività commerciale già presente nel loro paese.

Secondo il mio parere troppi supermercati e centri all’ingrosso potrebbero rovinare l’attività commerciale di alcuni “negozietti” e a volte rovinare intere tradizioni popolari. Non è raro che a causa dell’apertura di centri commerciali alcuni negozi abbiano interrotto la loro attività per fallimento, infatti i centri commerciali attirano la gente per la loro praticità nel senso che in un centro commerciale puoi trovare tutto e subito mentre nei negozi, come ad esempio le macellerie, bisogna fare la coda per una sola parte della lista della spesa. Questa è la causa principale che spinge la gente  a fare la spesa in un centro commerciale. Bisogna però tenere conto della qualità dei prodotti, in un supermercato puoi trovare tutto ma non conosci la qualità soprattutto nel campo alimentare poiché in un supermercato i cibi sono quasi tutti sotto vuoto, surgelati, precotti e con scadenza imminente poiché non vengono sempre controllati.

Io sinceramente mi fiderei di più ad acquistare un prosciutto in una macelleria specializzata dove la qualità è sotto gli occhi piuttosto che in un supermercato in una busta sotto vuoto.

Concludendo i supermercati sono comodi

ma possono rovinare il commercio locale, per me è giusto migliorare la comodità di fare  la spesa ma senza esagerare per mantenere intatti quei piccoli negozietti che ci hanno sempre garantito un’ottima merce.  

Andrea Pardi

Commento sullo svolgimento numero 1: attenzione, bisogna riportare con più attenzione l’antitesi e confutarla in modo più convincente!

2)

In Italia e in tutti i comuni d’Europa si continua a costruire per cercare di migliorare le qualità d’ogni supermercato. A questo proposito si cerca, anche nei piccoli comuni, di costruirne di nuovi. Secondo me bisogna cercare di aumentare i supermercati per tre motivi. In primo luogo, questi nuovi centri commerciali causeranno un incremento di persone all’interno del paese per fare acquisti. Questo produrrà un maggiore guadagno per tutti; pensiamo, ad esempio, ai commercianti, al comune e (si spera) anche ai consumatori.

Questo fatto provocherà una forte concorrenza, e di conseguenza, una diminuzione dei prezzi. In secondo luogo queste nuove realizzazioni implicheranno ad un aumento dei negozi e questo fatto porterà ad una maggiore scelta per i consumatori. Infine i centri commerciali creeranno nuovi posti di lavoro.

Qualcuno, a questo proposito, potrebbe obiettare che questi nuovi supermercati provocheranno inquinamento causato dal traffico che si verrà a creare. Inoltre determineranno un notevole impatto ambientale causato da queste nuove strutture.

Ma queste sono falsità in quanto i centri commerciali e il commercio aumentano notevolmente il PIL (Prodotto Interno Lordo). In conclusione i supermercati devono essere costruiti per far progredire la nostra società e i nostri paesi meno industrializzati.

Daniel Migliozzi

Commento numero 2: anche qui l’alunno si è poco immedesimato in coloro che la pensano diversamente. Basterebbe leggere lo svolgimento numero 1 per capire quali sono le argomentazioni contro i centri commerciali, da confutare con attenzione se si vuole invece dimostrare la loro validità.

3)

Egregio sig. Sindaco di Vittuone

Credo che la sua idea di costruire un centro commerciale nel nostro paese sia molto buona.

Infatti grazie ad esso gli abitanti sarebbero molto più comodi e, invece di andare nelle grandi città, si recherebbero in massa ad acquistare prodotti che solitamente non si trovano in negozi di piccoli paesi.

Mettendo a disposizione un centro commerciale, inoltre, alcune persone si potrebbero stabilire nel paese e aumentare la popolazione.

 Anche dal punto di vista economico si potrebbe guadagnare molto, infatti sia i residenti nel nostro paese sia quelli nei paesi confinanti acquisterebbero i prodotti nel nuovo centro commerciale, costituendo un grande aumento delle entrate.

 Tuttavia l’aumento degli abitanti aumenterebbe il traffico e ci vorrebbero nuovi palazzi e nuovi edifici per contenere i nuovi cittadini; questo potrebbe causare un effetto negativo e costare parecchi soldi al nostro paesino.

Il territorio che verrà utilizzato per la costruzione del nuovo centro commerciale sarà molto ampio, sia per l’edificio in sé, sia per i parcheggi e potrebbe rubare spazio ad un nuovo parco o a campi da coltivare.

Tutto sommato reputo l’idea di un centro commerciale nel mio paese molto buona, tuttavia preferirei se lo costruissero nel paese confinante al mio,

Distinti saluti, Porrati Rìccardo

Commento numero 3: è originale e interessante l’idea di svolgere l’argomentazione come una lettera al sindaco, ma anche qui l’antitesi è appena accennata e non è sufficientemente confutata, anzi, dopo quella frase il discorso risulta mozzato e si passa a parlare di altro senza collegamento fra un periodo e l’altro. Se l’effetto della costruzione di questo centro potrebbe essere negativo, perché farlo?

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: