L’immaginazione sociologica

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Secondo Mills l’immaginazione sociologica è ciò che ci permette di raccontare come la società cambia a seconda delle esperienze personali e della propria storia e come ogni individuo può fare la differenza all’interno di un contesto sociale. “L’immaginazione sociologica permette a chi la possiede di vedere e valutare il grande contesto dei fatti storici nei suoi riflessi sulla vita interiore e sul comportamento esteriore di tutta una serie di categorie umane”, ciò vuol dire che un sociologo che padroneggia l’abilità dell’immaginazione sociologica è in grado di analizzare i fatti all’interno di un contesto storico inserendo un punto di vista individuale in una situazione di gruppo a seconda del tempo e dei fatti.
Il sociologo si pone tre problemi principali nel momento in cui si rende conto di quali siano gli aspetti che devono essere analizzati per raggiungere lo scopo della sua ricerca. Il primo è capire la struttura del contesto sociale che sta analizzando, quali sono i principali componenti del momento analizzato e il rapporto esistente tra di loro, qual è la differenza tra quella specifica situazione ed altre, il ruolo che ha ogni individuo rispetto alla stabilità o al cambiamento di questa società. Il secondo è comprendere l’ordine temporale in cui posizionare la società sotto esame in un contesto storico, quali sono i momenti principali che l’hanno indotta al cambiamento e capire dove collocarla sulla linea dello sviluppo umano, ovvero quanta importanza riveste nel contesto. Il terzo riguarda la tipologia di uomini e donne che prevalgono e prevarranno all’interno della società osservata, quindi se liberi o repressi, sensibilizzati o no, quali aspetti della natura umana sono visibili nelle abitudini sociali del periodo e quali sono i cambiamenti che si ripercuotono sulla natura umana.
In base a ciò che afferma l’immaginazione sociologica, è impossibile negare che il concepimento della sociologia come scienza e l’immaginazione sociologica siano in relazione tra loro, in quanto la capacità di unire la biografia di un singolo, la storia e le proprie esperienze è un aspetto fondamentale per chiunque voglia parlare della sociologia in termini scientifici.Questi sono temi che un sociologo non può permettersi di ignorare durante l’analisi di un’unità sociale, per non cadere nel rischio di analizzare secondo il senso comune, la soggettività e il pregiudizio. L’immaginazione sociologica permette infatti allo studioso di avere un quadro più ampio di una società che come tutte è in continua evoluzione. Ad esempio la società in cui viviamo sarebbe un contesto troppo complesso da analizzare non tenendo conto dei concetti affermati in precedenza, in quanto l’avvento della rete e la globalizzazione permettono un’ampia fluidità che va analizzata con estrema attenzione per non rischiare di dare una parvenza scientifica a delle conclusioni soggettive dell’analizzatore, incappando così in uno dei peccati capitali del sociologo.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: