Misure a sostegno della flessibilità di orario

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Riferimenti normativi:

Legge 53/2000, art. 9

Decreto Interministeriale da emanare

Vigenza dal:

2000

 

 

Ambito territoriale:

Intero territorio nazionale

Descrizione:

Sono previsti contributi (di cui almeno il 50% destinato ad imprese fino a cinquanta dipendenti) in favore di aziende che applichino accordi contrattuali che prevedono azioni positive per la flessibilità, ed in particolare:

a) progetti articolati per consentire alla lavoratrice madre o al lavoratore padre di usufruire di particolari forme di flessibilità degli orari e dell’organizzazione del lavoro;

b) programmi di formazione per il reinserimento dei lavoratori dopo il periodo di congedo;

c) progetti che consentano la sostituzione del titolare di impresa o del lavoratore autonomo, che benefici del periodo di astensione obbligatoria o dei congedi parentali, con altro imprenditore o lavoratore autonomo.

I criteri e le modalità per la concessione dei contributi saranno definiti con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, di concerto con i Ministri per la solidarietà sociale e per le pari opportunità.

Istituzione responsabile:

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

Fonte del Finanziamento:

Fondo per lOccupazione

Soggetti interessati:

Lavoratori con figli

       
Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: