Problemi dei giovani

Pubblicità

Sharing is caring!


Traccedìtémi

Temi di attualità

  • La dipendenza dal gioco d’azzardo (ludopatia) è una piaga che colpisce la società italiana. Spiega le ripercussioni gravi a livello della società e dell’esperienza delle famiglie e delle persone colpite da questa particolare “dipendenza”.

    Pubblicità
  • Riassumi la storia della comunità “L’imprevisto di Pesaro” e del suo fondatore, Silvio Cattarina

  • In quale modo un giovane può uscire dal tunnel della droga? Quale ruolo può svolgere una comunità terapeutica?

  • Spiega con svariati esempi tratti dal libro “L’eco dei miei passi a Kabul” in cosa consiste il “metodo italiano” di essere soldati in Afghanistan.

  • Immagina di essere un rappresentante del Parlamento italiano (deputato alla Camera o senatore al Senato della Repubblica). Fai un intervento per dimostrare se è giusto o ingiusto finanziare le missioni di pace in Afghanistan. Confuta la tesi opposta (cioè, perché sarebbe sbagliato fare il contrario?). Anche in questo caso cerca di essere il più concreto possibile, e fai riferimento esplicito agli episodi letti nel libro “L’eco dei miei passi a Kabul” di Giuseppe Amato.

  • “È più facile drogarsi che parlarne” cosa intende Francesco Ramella con questa frase? Sai fare degli esempi, tratti dal libro “Torniamo a casa” di Silvio Cattarina, che dimostrano l’importanza del “parlare” della propria esperienza?

  • L’incontro con gli alcolisti anonimi mi ha fatto capire come le persone possono liberarsi da gravi dipendenze

  • “II nichilismo, la negazione di ogni valore, è anche quello che Nietzsche chiama “il più inquietante fra tutti gli ospiti”. Si è nel mondo della tecnica e la tecnica non tende a uno scopo, non produce senso, non svela verità. Fa solo una cosa: funziona. Finiscono sullo sfondo, corrosi dal nichilismo, i concetti di individuo, identità, libertà, senso, ma anche quelli di natura, etica, politica, religione, storia, di cui si è nutrita l’età pretecnologica. Chi più sconta la sostanziale assenza di futuro che modella l’età della tecnica sono i giovani, contagiati da una progressiva e sempre più profonda insicurezza, condannati a una deriva dell’esistere che coincide con il loro assistere allo scorrere della vita in terza persona. I giovani rischiano di vivere parcheggiati nella terra di nessuno dove la famiglia e la scuola non “lavorano” più, dove il tempo è vuoto e non esiste più un “noi” motivazionale. Le forme di consistenza finiscono con il sovrapporsi ai “riti della crudeltà” o della violenza (gli stadi, le corse in moto ecc.). C’è una via d’uscita? Si può mettere alla porta l’ospite inquietante?”  Commenta questo testo, tratto da “L’ospite inquietante, Il nichilismo e i giovani” di Umberto Galimberti

  • In quale modo un giovane può uscire dal tunnel della droga? Quale ruolo può svolgere una comunità terapeutica?

  • Pregi e difetti dei giovani della tua generazione

  • La perdita dei valori nei ragazzi delle ultime generazioni

  • Il rapporto fra adolescenti e adulti si nutre spesso di luoghi comuni (“I ragazzi di oggi non hanno più valori”; “i genitori non mi capiscono”; “ai miei tempi…”). Fai le tue riflessioni su questo conflitto eterno e apparentemente irrisolvibile.

  • Chi l’ha detto che i giovani d’oggi non hanno valori?

  • Prova a immaginarti nei panni di un osservatore adulto del mondo giovane; cosa rileveresti in particolare come maggiormente significativo, e anche problematico?

Droga

  • Traccia di un compito di italiano sulla droga

  • Il problema della diffusione della tossicodipendenza fra i giovani

  • La Casa del giovane di Pavia: una risposta concreta ai disagi del nostro tempo

  • Il racconto di Vincenzo Andraous e dei giovani ex-tossicodipendenti accolti nella Casa del Giovane mi ha colpito, perché non era un discorso astratto

  • Di fronte ad alcune morti per abuso di droghe il giornalista Renato Farina ha affermato che “nella droga non è la droga da combattere. Da combattere c’è il vuoto”. Tu come vedi il problema e quali soluzioni prospetti?

  • Scrivi una lettera a un ragazzo drogato, reale o immaginario, esprimendogli solidarietà e amicizia. Dagli indicazioni, consigli e suggerimenti per aiutarlo ad uscire dal mondo della droga

Aids

  • Emarginazione e condivisione di fronte ad un malato di AIDS

  • Cerca di sintetizzare le tue conoscenze relative al morbo dell’AIDS, facendo capire il modo corretto per affrontare questa malattia, senza allarmismi o frasi fatte

Alcol

  • L’alcol nel passato e nel presente: tra mito e degrado, tra stile di vita e malattia, tra sano completamente dei cibo ed esagerazione pericolosa per la salute.

  • Descrivi le conseguenze fisiche e sociali di un uso eccessivo delle sostanze alcoliche

Fumo

  • I danni del fumo

Carcere

  • Il carcere luogo di detenzione, di giustizia e/o di redenzione?

Bullismo

  • Il bullismo non fa male solo a chi subisce la violenza, ma anche a chi la fa. Spiega perché

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: