Vincenzo Andraous

18 Dicembre 2020

Pablito

Sono trascorsi alcuni giorni dalla scomparsa di Pablito, poco tempo per digerire la dipartita, ancora meno per riflettere su coloro che sono andati a rubargli in […]
4 Dicembre 2020

Natale ridotto all’anonimato

Stavo pensando a come quest’anno il Natale sarà decisamente inverso rispetto ai precedenti, perché il Covid ci impone attenzione e limitazioni, l’impossibilità a spostarsi, incontrarsi. Sarà […]
17 Novembre 2020

Joseph con gli occhi riversati all’indietro

A volte penso a come la politica sia davvero poca cosa di fronte alle sciagure più indicibili, ben poca cosa per il suo silenzio e per […]
9 Novembre 2020

Quanta fatica, Francesco

Stavo giocando con Marinella la mia bambina, tra una risata e un bacetto, mi è scappato l’occhio sullo schermo della televisione. Parlavano di Papa Francesco, delle […]
12 Settembre 2020

Willy e la cultura del bicipite a discapito dei sentimenti

Colpo dopo colpo, con i pugni, i calci, le ginocchia. Le nocche infrante sugli zigomi, la testa, lo stomaco, finché a terra rimane un cencio scomposto, […]
4 Agosto 2020

Una donna si dà fuoco tra l’indifferenza più feroce

La donna avvolta dalle fiamme grida, si contorce, brucia, rimane lì, tra i sussulti del corpo morente e l’indifferenza all’intorno più insidiosa del male stesso che […]
7 Marzo 2020

Con i piedi avanti

Dovevo andare a parlare ai giovanissimi di un oratorio, ma a causa del corona virus non è stato possibile farlo, ho deciso di buttare giù due […]
24 Gennaio 2020

Droga e mistificazioni

Agenzie di controllo a pieno regime, forze di polizia schierate, cani antidroga e perquisizioni a sorpresa, scuole e strade perlustrate a tappeto, eppure la lotta alla […]
18 Gennaio 2020

La politica un punto dolente

La politica è un punto dolente per sua esplicita ammissione, gli uomini al vertice, quelli a metà, gli altri alla base della piramide, sono a disagio […]