Ti vogliamo bene Suor Anna


di Gennaro Capodanno

Una bella pagina della scuola napoletana: l’hanno scritta questoggi  gli allievi dellallora classe quinta primaria, corso A, anno 1998, con questa lettera indirizzata alla loro indimenticabile maestra, suor Anna DErrico, insegnante presso l’istituto Maria Ausiliatrice in via Alvino al Vomero, non appena hanno appreso della sua scomparsa. Lettera che è stata letta, suscitando grande commozione, nel corso della cerimonia svoltasi presso la stessa scuola. La invio confidando nella sua pubblicazione, a testimonianza dell’importanza dei buoni insegnamenti, per tutti gli studenti di ieri, di oggi e di domani.

Gennaro Capodanno – Napoli

Ti vogliamo bene Suor Anna

Tutte le persone che sono passate o passeranno nella nostra vita sono importanti per la nostra crescita, perché tutte indistintamente ci lasciano qualcosa. Non importa se quello che raggiunge la nostra mente e il nostro cuore non è sempre di nostro gradimento, la cosa veramente importante sarà tutto quanto noi riusciremo a trarre dal loro passaggio. Ogni loro parola, ogni loro gesto, tornerà utile per comprendere e imparare qualcosa di nuovo.

E grazie a te Suor Anna abbiamo imparato a intraprendere questo lungo cammino che è la vita, fin dai primi passi. A capire non solo cosa sia il bene e il male, ma a capire ciò che si cela dietro le nostre scelte giuste o sbagliate che siano. Sei stata un educatrice come poche al mondo e indubbiamente per noi sei stata l’unica; sapevi dosare la carezza alla tirata di orecchie, insegnandoci che la vita può anche essere un gioco e che ognuno di noi può dare molto di più di quello che crede, basta volerlo, perché dietro ogni sconfitta si cela una nuova possibilità, non una perdita.

Sapevamo che il giorno di dirti addio sarebbe arrivato, ma adesso dire addio a questa parte della nostra infanzia sembra quasi impossibile; come persone fragili non possiamo fare altro che vivere ricordando tutto ciò che ci hai dato, anche se ora sei lassù, un pezzo di te rimarrà per sempre con noi quaggiù.

La 5^ elementare, corso A, classe ’98

Istituto Maria Ausiliatrice – Napoli

=’font-size:11.0pt;font-weight:bold;mso-bidi-font-weight:normal’>=’mso-bidi-font-weight:normal’>