Capire il mondo

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Io non cerco di capire questo mondo, lo vivo e basta.” Commenta questa affermazione di un tuo coetaneo.

tema svolto di Marianna Diterlizzi 1aD

Io personalmente trovo che il mio coetaneo che ha pronunciato questa affermazione abbia ragione poiché io penso che se ho avuto il dono più bello che si possa avere, cioè la vita, non si può fare altro che viverla al meglio, in modo che alla fine di tutto io possa abbandonare questo mondo senza rimpianti, senza essere disperata per non aver fatto qualcosa che avrei potuto fare.
Con questo non voglio affatto negare che l’idea di capire il mondo mi affascini, perché sono sicura che se ogni essere umano sapesse come funziona il mondo e la vita in se, perché sono nati e che ruolo hanno all’interno di questo universo, se sapessero tutto ciò sono sicura che non commetterebbero errori madornali come scatenare una guerra piuttosto che uccidere povera gente innocente.
Io vorrei capire tutto ciò ma, essendo sincera non ci provo neanche perché sono cosciente del fatto che se anche potessi vivere mille anni, questi non mi basterebbero per comprendere e dare una risposta a tutte quelle domande che da sempre assillano l’essere umano, e soprattutto gli adolescenti come me.
Potrà sembrare un’assurdità il fatto che io voglia scoprire il senso della vita ma non prova neanche a farlo, ma il fatto è che, come già detto, sono sicura che non ce la potrei mai fare, neanche a impiegarci tutta la mia vita, e quindi: perché sprecare tempo?
Questo tempo che molti trascorrono a scervellarsi per rispondere a tutte quelle domande che a mio parere una risposta non la potranno mai avere, io lo uso per vivere al meglio: mi diverto con gli amici oppure sto insieme alla famiglia….insomma, a me piace vivere!!!!!
Sarò pure un’ignorante a parlare in questo modo ma per me la cosa più importante è VIVERE, fare quello che più mi piace, quello che mi dice di fare il mio cuore, non starmene tutto il giorno a tentare di capire come funziona quello che mi sta attorno, anche perché se lo facessi non starei del tutto attenta a ciò che accade, ma solo a cercare di dare delle risposte impossibili e inesistenti, e in questo modo finirei con il non conoscere totalmente il mondo….e come si fa a comprendere qualcosa che non si conosce?
E’ impossibile e poi c’è un altro ragionamento che ho costruito mentre leggevo ciò che pensano altri adolescenti come me: ci sono alcuni che dicono che non si può vivere senza prima aver compreso il mondo, ma comprendere il mondo è impossibile, e se anche qualcuno ce la potesse fare alla fine non gli rimarrebbe più il tempo per vivere e allora: a cosa serve comprendere il mondo?
In poche parole il mondo non lo si può comprendere se non vivendo, la risposta al perché della vita si potrà conoscere solo al termine di essa, e quindi durante l’esistenza si può fare solo una cosa tra queste: o passare tutta la vita a tentare di capire il mondo ma poi non avere tempo per vivere oppure vivere ma non avere poi il tempo di dare una risposta al perché si vive.
Io, come già detto, preferisco la seconda opzione anche perché sono una ragazza molto fedele, e quindi penso che esiste qualcuno, cioè Dio, che ci ha dato la vita, e siccome è un essere infinitamente buono io penso che al termine della vita lui ci dia del tempo per comprendere il perché si è vissuti….io penso che quando morirò andrò lì dove c’è Dio e che poi insieme a lui valuterò il valore che ha avuto la mia esistenza e in seguito comprendere il perché, ed è per questo che ora vivo al meglio senza tentare di rispondere a domande che ovviamente, come a tutti gli esseri umani, mi assillano, perché se lo facessi nel momento in cui secondo la mia concezione di esistenza dovrò dare un senso alla vita oramai vissuta non avrò niente da valutare e quindi mi renderei conto di non aver vissuto quando avevo potuto farlo.
Non sono sicura di tutto ciò, ma io lo penso e quindi concludendo anche se magari in maniera sgarbata, io non perdo il tempo della mia vita a cercare di capire il mondo perché sono sicura di non potercela fare ed è per questo che anche io mi unisco al mio coetaneo per dire: io non cerco di capire il mondo, lo vivo e basta.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: